Covid, nel Regno Unito quarantena per arrivi dalla Francia: timore sulla variante Beta

Il governo francese ha disposto il tampone nelle 24 ore precedenti per chi arriva dalla Gran Bretagna in risposta alla quarantena da parte inglese

È botta e risposta a colpi di misure restrittive alla dogana tra Londra e Parigi: all’obbligo di isolamento destinato chi arriva da oltremanica, il governo francese ha rilanciato riducendo l’intervallo di tempo entro il quale presentare il tampone negativo per viaggiatori che arrivano dalla Gran Bretagna.

Covid, nel Regno Unito quarantena per arrivi dalla Francia: le disposizioni del governo

L’esecutivo di Boris Johnson ha rimosso l’obbligo di quarantena, a partire da domani, per i residenti del Regno Unito col ciclo vaccinale completo che arrivano da Paesi della “lista ambra”, tra i quali c’è anche l’Italia.

Unica eccezione i cittadini provenienti dalla Francia, che saranno costretti a osservare ancora 10 giorni e a sottoporsi al doppio tampone per i timori sulla variante Beta, che nel Paese transalpino ha raggiunto il 10% di presenza nel territorio.

Il ceppo identificato per la prima volta in Sudafrica è molto meno contagioso rispetto alla variante Delta che imperversa nel Regno Unito, ma il governo britannico è preoccupato per la sua apparente maggiore resistenza contro i vaccini anti-Covid, in particolare quello di AstraZeneca, il più utilizzato in Uk.

In territorio inglese sarebbero stati già segnalati un migliaio di casi di variante Beta, ma l’esecutivo Johnson vuole scongiurare il più possibile una nuova emergenza.

Il governo britannico avrebbe preso in considerazione anche la possibilità di inserire la Francia tra le nazioni nella lista rossa, ma avrebbe infine desistito per evitare uno scontro istituzionale, considerato l’alto flusso di passeggeri tra i due Paesi, ma anche l’ampio divario a livello di ripresa dei contagi: nell’ultima settimana, 244mila nuovi casi di coronavirus nel Regno Unito a fronte di soli 27 mila oltremanica.

Covid, nel Regno Unito quarantena per arrivi dalla Francia: la risposta di Parigi

La cautela adottata da Johnson non sarebbe però stata vista di buon occhio dalla controparte francese, tant’è che nel giro di qualche ora da Parigi è arrivata la disposizione di diminuire l’intervallo di tempo entro il quale chi vuole entrare in Francia dal Regno Unito deve effettuare un tampone: dalle 48 ore precedenti alle 24 di adesso.

La misura che entrerà in vigore a partire da lunedì non riguarda però soltanto gli arrivi dalla Gran Bretagna. Anche i passeggeri provenienti da Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia e Olanda, dovranno infatti presentare un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, nel Regno Unito quarantena per arrivi dalla Francia: timore sul...