Covid, anticorpi monoclonali prodotti a Latina: ma non per l’Italia

Dallo stabilimento della Bps di Latina partiranno due milioni di dosi del farmaco contro il Covid-19, ma non saranno destinate all'Italia

Circa due milioni di dosi degli anticorpi monoclonali contro Sars-CoV-2 sono pronte a partire dall’Italia. Nel nostro Paese è già cominciata la produzione del Bamlanivimab dell’azienda farmaceutica Ely Lilly, che però è destinato unicamente all’estero.

Covid, anticorpi monoclonali a Latina: la produzione

Sarà la Bsp Pharmaceuticals di Latina, insieme ad altri 6 stabilimenti nel mondo, a gestire alcune delle fasi principali della produzione di Bamlanivimab la formulazione e il riempimento dei flaconi. L’azienda fabbrica già da dicembre ha iniziato a fabbricare oltre 100 mila dosi al mese dedicate ai Paesi dove il farmaco è stato autorizzato, come in Usa, Canada e Israele e in Europa in Ungheria.

In Italia l’Agenzia del farmaco italiano, Aifa non si è ancora espressa sull’utilizzo di questi anticorpi monoclonali per la terapia contro il Covid-19.

Questa tipologia di farmaco già utilizzato in campo oncologico, è stato sperimentato per la cura di infezioni di lieve o moderata entità ma a rischio di malattia severa, in pazienti adulti o bambini sopra i 12 anni. Il farmaco è diventato particolarmente noto per aver portato in via sperimentale alla guarigione dall’infezione da coronavirus il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Negli Stati Uniti il 10 novembre la Food and Drug Administration (Fda), l’ente regolatore dei farmaci in America, ne ha dato il via libera all’uso di emergenza per il trattamento del Covid-19.

“Quando quest’estate, Lilly ci ha chiesto di produrre lo step di formulazione e frazionamento asettico di bamlanivimab, per un momento abbiamo avuto paura di non riuscire per i quantitativi, per le tempistiche sfidanti e per dover convincere alcuni dei nostri Clienti a darci respiro per il 2021″ ha sottolineato Aldo Braca, presidente di Bsp Pharmaceuticals.

“Confesso, però, che l’onore di essere stati scelti da un cliente così rispettato nel mondo farmaceutico, per qualità e dedizione alle persone, ed essere parte del suo network tecnologico nella produzione di un farmaco così importante in procedura di emergenza, ci ha dato una carica emotiva notevole, perché significa che Bsp è considerata un partner valido ed importante, all’altezza di questo compito.” ha detto il presidente della Bps di Latina

“Abbiamo in pochi giorni assunto circa 80 persone – ha rivelato ancora Braca – iniziando training ed investito diversi milioni di euro in tecnologia e risorse, che ritenevamo importanti per garantire la qualità e sicurezza di questo super-anticorpo…e ora ci siamo!”

Covid, anticorpi monoclonali prodotti a Latina: cosa sono

Gli anticorpi monoclonali sono sostanze presenti nel sangue delle persone che guariscono dal virus. Sono dei prodotti sintetici, ossia ottenuti in laboratorio, progettati dall’uomo sulla base della struttura di quelli prodotti naturalmente nel nostro organismo dai linfociti B quando incontrano ad esempio un agente infettivo che esponga sulla sua superficie una sostanza a cui sono reattivi, in genere una piccola porzione di una proteina, denominata antigene.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, anticorpi monoclonali prodotti a Latina: ma non per l’Ita...