Covid, si torna in discoteca: quali sono le regole dell’esperimento italiano

Il 5 giugno riaprono due discoteche in Italia, per inaugurare la stagione del divertimento notturno in tutta Italia con nuove linee guida attualmente al vaglio degli esperti

In discoteca in 2 mila il 5 giugno. Sembra un annuncio che arriva dall’estero, come quelli letti negli scorsi mesi e provenienti da Israele, Regno Unito e Spagna. L’iniziativa è invece promossa dalla associazione italiana delle imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo (Silb-Fipe), che ha organizzato una nottata di prova per far ripartire la movida. L’esperimento avrà luogo in due diversi locali, uno a Gallipoli, all’aperto, e uno a Milano, al chiuso.

I locali scelti per questa prima notte di divertimento sono in Salento il Praja Club, che ospita circa 2 mila persone sul lungomare Galileo Galilei, e nel capoluogo lombardo il Fabrique, che con la sua struttura modulare può ospitarne fino a 3 mila. Il popolo della notte potrà entrare in discoteca solo esibendo il green pass, ed è previsto un tampone anche all’uscita.

Covid, si torna in discoteca: la proposta per i vaccini nei locali notturni

Ad annunciarlo è stato Maurizo Pasca, presidente Silb-Fipe, che ha parlato anche della disponibilità dei gestori dei locali notturni dell’associazione a organizzare open day per i vaccini, magari a ridosso di eventi estivi, serate in discoteca e concerti, per raggiungere anche i più giovani.

Secondo quanto riferito in un comunicato stampa, “serviranno gazebo” e “spazi esterni”, ma i problemi logistici potrebbero essere risolti grazie a una stretta collaborazione con il Governo. “Noi siamo disponibili”, ha sottolineato il presidente, per poter tornare alla normalità il più rapidamente possibile, invitando a dare il proprio contributo alla campagna vaccinale tutti i gestori che ne hanno la possibilità.

Covid, si torna in discoteca il 5 giugno: il protocollo al vaglio del Cts

Maurizio Pasca ha anche reso noto che è in lavorazione un protocollo sanitario per la riapertura delle discoteche, che verrà consegnato al Comitato Tecnico Scientifico per una prima valutazione. Secondo le prime indiscrezioni, le linee guida per i locali notturni prevedono l’uso obbligatorio della mascherina, mentre non sarà più necessario rispettare il distanziamento sociale.

Gli ingressi nei locali Covid free, dopo la sospensione del coprifuoco, saranno controllati attraverso l’acquisto di biglietti con modalità che permettano la tracciabilità dei clienti. Per accedere alle discoteche sarà necessario esibire il green pass. Al bancone potranno essere utilizzati solo materiali monouso, e i locali dovranno essere sanificati quotidianamente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, si torna in discoteca: quali sono le regole dell’esperime...