Covid, il costo dei non vaccinati sulla Sanità: quanto spende lo Stato

Un'analisi ha stimato il costo sul Servizio sanitario nazionale dei pazienti ricoverati per Covid-19 senza il vaccino

In un solo mese cure in ospedale, il Servizio sanitario nazionale ha speso circa settanta milioni di euro per curare i pazienti ricoverati per Covid-19 senza vaccino. È la stima fatta dall’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica di Roma (Altems), in esclusiva per il Sole 24 Ore, prendendo in esame il periodo che va dal 13 agosto e il 12 settembre 2021.

Covid, il costo dei non vaccinati sulla Sanità: l’analisi

Il calcolo dell’Ente di formazione è stato fatto “partendo dai dati forniti dal Bollettino sulla sorveglianza epidemiologica del Covid-19, rilasciato settimanalmente dall’Istituto superiore di Sanità, abbiamo calcolato i costi del paziente ricoverato in ospedale e il paziente ricoverato in terapia intensiva per mancata vaccinazione” come ha spiegato Americo Cicchetti, direttore di Altems.

L’analisi parte dal presupposto che, secondo le stime, il costo giornaliero di ospedalizzazione è pari a 709,72 euro, mentre quello in terapia intensiva è pari a 1.680,59 euro.

Dunque se si considera anche per ogni paziente privo del vaccino il costo medio è pari a 17.408 euro, ecco che si arriva a un ammontare complessivo di 69.894.715 euro: 51.166.079 euro per i posti letti occupati da casi Covid nei reparti ordinari e 18.728.636 euro per le ospedalizzazioni in rianimazione (qui il focus sui farmaci contro il coronavirus).

Secondo l’analisi questa cifra avrebbe potuto essere risparmiata se l’87% dei non vaccinati ricoverati si fosse sottoposto al preparato anti-Covid, mentre il 92% avrebbe evitato il ricovero in terapia intensiva col vaccino.

Il calcolo non tiene in considerazione le cure per i pazienti long Covid, coloro che hanno una degenza a lungo termine (Qui lo studio sui postumi della malattia).

Covid, il costo dei non vaccinati sulla Sanità: le stime

Nel mese di agosto il presidente nazionale dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi-Emac) Alessandro Vergallo aveva stimato una spesa di 20 milioni di euro per le persone ospedalizzate a causa dell’infezione del coronavirus, che non avevano fatto il vaccino (qui l’elenco dei sintomi del Covid).

Il computo del medico era arrivato in risposta alla provocazione lanciata dell’Assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D’Amato, che proponeva di fare pagare ai No vax le cure ricevute dal Servizio sanitario nazionale.

Vergallo aveva sommato una media di 2.200 euro a ricovero per 320 pazienti registrati nel solo mese di agosto, per un totale di 22 milioni di euro: il 94% dei quali sarebbe risultato privo del vaccino anti-Covid, una spesa quindi circa 20 milioni di euro dedicati alle loro terapie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, il costo dei non vaccinati sulla Sanità: quanto spende lo Stat...