Ritirati cibi contaminati da E.coli e Listeria: quali non consumare

Ritirati cibi contaminati da E.coli e Listeria: quali non consumare

Dopo i diversi prodotti ritirati per presenza di ossido di etilene, ora tocca a due batteri potenzialmente pericolosi: ecco i cibi richiamati dal Ministero della Salute

Quella che si è appena chiusa è stata un'estate particolarmente movimentata in quanto a richiami alimentari. Come vi abbiamo spiegato in più casi, da alcuni mesi anche in Italia c'è un problema piuttosto serio con l'ossido di etilene, che è stato rinvenuto in diversi prodotti che consumiamo abitualmente (qui la lista completa dei richiami da parte del Ministero della Salute).

L’ossido di etilene è un gas utilizzato per disinfettare e sterilizzare, usato ad esempio anche nelle sale operatorie degli ospedali, in passato largamente sfruttato anche nell’industria alimentare come battericida e antimicotico.

In Europa questa sostanza è vietata perché inserita nell’elenco di quelle cancerogene e tossiche. Ma questo non succede in tutti i Paesi. Proprio perché contenuta in alimenti prodotti fuori dall’Europa, sta capitando sempre più spesso di trovarla in cibi che arrivano anche sulle nostre tavole.

Questo inizio autunno però vede anche il ritorno di due batteri particolarmente noti nel mondo del cibo: l'Escherichia coli e la Listeria, che, se presenti negli alimenti, possono provocare danni anche piuttosto importanti.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e l'elenco completo dei prodotti da non consumare.

Registrati a QuiFinanza per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ritirati cibi contaminati da E.coli e Listeria: quali non consumare