Serie A, capienza degli stadi al 100%: ecco quando

Valentina Vezzali, sottosegretaria allo Sport, sta lavorando per far disputare Italia-Svizzera in un Olimpico pieno con una deroga: ma quando cadranno le limitazioni di capienza per le gare di Serie A?

La sottosegretaria allo Sport, l’ex pluricampionessa olimpica Valentina Vezzali, è determinata a riportare la capienza degli stadi al 100%: si dovrebbe cominciare con una deroga il 12 novembre, in occasione della partita Italia-Svizzera in programma all’Olimpico di Roma. Il match è decisivo per la qualificazione della Nazionale di calcio, guidata da Roberto Mancini, ai Mondiali del Qatar nel novembre 2022 (Mancini è il ct più pagato della Nazionale? La classifica degli stipendi).

Un appuntamento a cui i campioni d’Europa non vogliono mancare come successo nel 2017, quando l’Italia non riuscì a qualificarsi per la Coppa del Mondo di Russia 2018. Per centrare l’accesso alla fase finale del prossimo mondiale, quindi, si proverà a riempire lo stadio di tifosi azzurri fino al 100%. Ma per quel che riguarda la Serie A e gli altri campionati nostrani?

Serie A, capienza degli stadi al 100%: ecco quando

La deroga per la Nazionale potrebbe dare il via libera, a seguire, a tutti i campionati professionistici, dalla Serie A in giù. La partita dell’Italia è in programma il 12 novembre e l’ipotesi è che si analizzerà l’andamento dei contagi nelle successive due settimane, per capire quanto possono essere sicuri gli stadi facendo entrare solo tifosi muniti di Green pass. Se Italia-Svizzera sarà il primo evento con lo stadio pieno da febbraio-marzo 2020 nel nostro Paese, la prima partita di Serie A con il ‘tutto esaurito’ potrebbe registrarsi proprio a fine novembre 2021 (Calcio, rischio default per la Serie A: tutti i numeri della crisi).

Al momento gli impianti all’aperto possono essere riempiti fino al 75% (motivo per cui alcune società, per esempio la Reggina in Serie B, si sono già lanciate in delle mini-campagne abbonamenti, con quattro o cinque partite casalinghe).

Calcio, ma non solo: la capienza per gli eventi sportivi al chiuso

Diverso, ma non troppo, il discorso per lo sport al chiuso. Certo, l’aria aperta aiuta a minimizzare ancora di più il contagio, ma consentire l’accesso a un palazzetto a persone vaccinate o comunque munite di Green pass, facendo loro indossare la mascherina, potrebbe essere il compromesso per concedere il 100% della capienza anche indoor. L’evento pilota potrebbero le ATP Finals di tennis, in programma a Torino dal 14 al 21 novembre (ci saranno anche Berrettini e probabilmente Sinner).

Poi si valuterà se estendere il tutto anche al torneo Next Gen di Milano e alla Coppa Davis. Dopodiché si potrebbe passare anche al basket e alla pallavolo, ma molto dipenderà dal monitoraggio della curva epidemiologica, l’arbitro supremo per il ritorno a una vita normale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Serie A, capienza degli stadi al 100%: ecco quando