Boom di voli cancellati, aeroporti nel caos: cosa succede

Quasi 8 mila voli cancellati in due giorni in tutto il mondo: cosa sta succedendo e perché proprio adesso

Quasi 8 mila voli sono stati cancellati dalle compagnie aeree tra il 24 e il 26 dicembre, altre migliaia hanno subìto ritardi in tutto il mondo. Il motivo è legato alla situazione sanitaria, visto che la variante Omicron si sta diffondendo a grande velocità. E gli aeroporti sono entrati in un vero e proprio caos.

Migliaia di voli cancellati in due giorni: il motivo

Secondo il sito Flightaware, il 25 dicembre ci sono stati oltre 2.650 voli cancellati, di cui 940 legati agli Stati Uniti: oltre 6 mila quelli che hanno accumulato ritardi. Migliaia di piloti, assistenti di volo e altri membri dei vari staff, infatti, sono stati costretti all’isolamento dopo essere entrati in contatto con persone positive. Lufthansa, Delta e United Airlines le prime compagnie a cancellare molti voli.

United Airlines ha dovuto annullare circa 439 voli venerdì 24 e sabato 25 dicembre, il 10% di quelli programmati: “Il picco di casi di Omicron in tutto il Paese questa settimana ha avuto un impatto diretto sui nostri equipaggi e sulle persone che gestiscono le operazioni”, ha affermato la compagnia statunitense.

Le maggiori responsabili delle cancellazioni sono state le compagnie cinesi: China Eastern ha tagliato circa 540 voli, oltre un quarto di quelli programmati, mentre Air China ne ha cancellati 267, quasi un quarto del totale. La Bbc riporta che sono previsti ulteriori ritardi e cancellazioni anche da lunedì 27 dicembre.

Voli cancellati, i rischi per Capodanno

Il timore è che la situazione possa peggiorare in vista del Capodanno, visto che all’origine di molti voli cancellati c’è la quarantena cui è costretto il personale di volo e quello di terra di molte compagnie perché positivo o entrato in contatto con colleghi contagiati. Questo perché allo staff che non sia risultato positivo, ma abbia avuto contatti con persone positive, è richiesto di rimanere in quarantena fiduciaria. A proposito, ecco quando è previsto il picco per quel che riguarda la variante Omicron.

Voli cancellati, Ryanair sospende i voli da e verso un aeroporto italiano

Prime cancellazioni di voli Ryanair in Italia: la compagnia irlandese ha annunciato che dal 9 gennaio 2022 salteranno i collegamenti da e per l’aeroporto di Pescara, ad eccezione di quello per Bergamo-Orio al Serio. Sospesi, quindi, i voli con Bruxelles Charleroi, Bucarest, Francoforte Hahn, Londra Stansted, Malta e Torino.

La nuova programmazione sarà valida fino ai primi giorni di febbraio. All’origine della decisione, secondo quanto si apprende, ci sarebbe proprio l’aumento dei contagi. A proposito: se si è seduti vicino a una persona positiva in volo è un contatto stretto? Scatta la quarantena? Le indicazioni del Governo.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boom di voli cancellati, aeroporti nel caos: cosa succede