Bancomat, attenzione alla nuova multa: chi rischia e quanto paga

Arriva la conferma dell'introduzione di una sanzione per chi rifiuta i pagamenti digitali con carta di credito e carta di debito

Si torna a parlare di multe che riguardano chi non utilizza il Pos, cioè i terminali di pagamento elettronici con cui è possibile fare acquisti con le carte di credito e di debito e altri metodi alternativi al contante. Nei giorni scorsi era trapelata la notizia secondo la quale le sanzioni sarebbero partite a inizio 2022, ma sono arrivati dei chiarimenti da fonti parlamentari.

Bancomat, attenzione alla nuova multa: da quando parte

L’emendamento al decreto Recovery presentato in Commissione Bilancio alla Camera da Stefano Fassina, deputato eletto in quota Liberi e Uguali e fondatore di Patria e Costituzione, e Rebecca Frassini, deputata della Lega Nord, avrebbe infatti contenuto un refuso riguardo la data.

In Senato il decreto è stato approvato in via definitiva poco prima di Natale, il 23 dicembre, con la riformulazione dell’emendamento che riguarda proprio la multa sull’uso del bancomat. Le sanzioni partiranno dal 1° gennaio 2023.

Bancomat, attenzione alla multa: chi paga e quanto

Il testo prevede una sanzione per tutti i soggetti che effettuano la vendita di prodotti e prestazione di servizi, anche professionali, che non accettano i pagamenti elettronici. L’obbligo di accettazione è limitato ad almeno una tipologia di carta di di debito e almeno una tipologia di carta di credito, identificate dal marchio del circuito di appartenenza.

L’esercente beccato a rifiutare un pagamento elettronico dovrà pagare una multa di 30 euro a cui si aggiunge il 4% del valore della transazione rifiutata.

Bancomat, attenzione alla nuova multa: le critiche

La norma era contenuta anche nel decreto Fisco della manovra dello scorso anno, ma era stata poi stralciata durante l’approvazione del Parlamento, con forte delusione delle associazioni dei consumatori, che da tempo chiedono di sanzionare chi non rispetta l’obbligo dell’uso del Pos per tutti gli esercenti e i professionisti.

Forti critiche sono arrivate da parte di Confcommercio, che ha sottolineato come le sanzioni non incentivino l’adozione dei pagamenti elettronici da parte di chi possiede un’attività. Per la modernizzazione del sistema dei pagamenti, spiega la confederazione, bisognerebbe invece mettere in atto strategia per abbattere i costi di transazione a carico dei commercianti.

Vi abbiamo anticipato qui ciò che c’è da sapere sulla multa del bancomat. Per dotarsi del Pos, è possibile accedere al bonus bancomat, come spiegato nella nostra guida per ottenerlo. E attenzione alle notizie che si stanno diffondendo per il prelievo di denaro. Vi abbiamo indicato qui se serve il Green pass per ritirare i soldi.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bancomat, attenzione alla nuova multa: chi rischia e quanto paga