Test Invalsi per la scuola primaria: tutti i dettagli sulla prova di inglese

Come è strutturata la prova Invalsi di inglese?

È tempo di prove Invalsi nella scuola primaria. Oltre a quelle di matematica e italiano, i ragazzi delle classi quinte dovranno affrontare una prova per la lingua inglese, una novità introdotta dal decreto legislativo n.62 del 13 aprile 2017.

Il calendario delle prove Invalsi sarà così strutturato:

  • 3 maggio 2018: prova di inglese per i ragazzi che frequentano la quinta primaria;
  • 9 maggio 2018: prova di italiano per la seconda e la quinta primaria;
  • 11 maggio 2018: prova di matematica per gli alunni della seconda e della quinta primaria.

La novità verte dunque intorno alla prova di inglese che è finalizzata ad accertare il livello di preparazione degli studenti per quanto riguarda la comprensione dell’ascolto e della lettura di un testo in lingua inglese. Il livello di riferimento, in base a quanto è stato previsto dalle Indicazioni nazionali, è l’A1 del QCER cioè il Quadro comune di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Come si svolge la prova inerente la comprensione dell’ascolto?
Ogni alunno deve ascoltare un file audio individualmente (attraverso delle cuffie) oppure collettivamente. L’Invalsi contempla l’ascolto collettivo definendo questa soluzione “accettabile, ma non ottimale”.

Dopo aver ascoltato il file audio, l’allievo deve rispondere a 3-4 task (compiti), ciascuno dei quali è preceduto da istruzioni in inglese. Le risposte alle domande di comprensione di ogni task vanno scritte sul fascicolo cartaceo in possesso di ciascun ragazzo.

Le domande formulate nei task sono:

  • a risposta multipla
  • a collegamento
  • a risposta aperta breve.

La durata di questa parte della prova è di 30 minuti.

Come si svolge invece la parte della prova Invalsi che riguarda la lettura?
In questo caso l’allievo deve rispondere a 3-4 task, lì dove ciascun compito è formato da un brano di 110 parole massimo a cui sono associate alcune domande di comprensione che possono essere:

  • a collegamento;
  • a risposta aperta breve;
  • a risposta vero/falso;
  • a risposta multipla.

Anche per questa parte della prova Invalsi la durata è fissata a 30 minuti.

Per gli studenti con disabilità sono previsti adattamenti particolari come l’esonero della prova o da una delle due parti o misure dispensative e compensative: tutto questo secondo quanto disposto dal Piano Educativo Individualizzato.

Per la prova che riguarda l’ascolto è previsto ad esempio un terzo ascolto e 15 minuti aggiuntivi per entrambe le parti della prova.

Test Invalsi per la scuola primaria: tutti i dettagli sulla prova di&n...