TedxMilano: gli interventi più significativi delle scorse edizioni

I video degli interventi delle passate edizioni di TedxMilano

C’è grande attesa per la settima edizione di TedxMilano, che si terrà il 28 e 29 settembre al Teatro Dal Verme.

Il primo giorno dell’evento sarà dedicato ai workshop, mentre il secondo alla conferenza vera e propria, con gli interventi dei relatori sul tema dei “cambiamenti“, a cui è dedicata l’edizione di quest’anno. Verrà affrontato anche il modo in cui l’innovazione stia incidendo sulla nostra vita e sulle nostre abitudini lavorative.

TedxMilano 2019 è la conferenza a cui partecipano quattordici relatori con interventi di quindici minuti l’uno, seguendo un format ideato negli Stati Uniti da Richard Saul Wurman e Harry Mark. Negli Usa le conferenze si chiamano Ted, nel resto del mondo Tedx e sono organizzate da associazioni e aziende del luogo che ricevono una licenza gratuita sul format dagli organizzatori americani.

Ogni anno l’evento di Milano raccoglie una grande ed entusiasta partecipazione di pubblico, radunando fino a 1.500 persone e con gli interventi che fanno subito il tutto esaurito. Gli organizzatori Catherine e François de Brabant hanno raccontato in una videointervista come è nato TedxMilano, come si svolge e la passione che mettono nel loro lavoro.

Organizzare una conferenza Tedx è prima di tutto un’esperienza formativa e coinvolgente, che premette l’incontro con personalità straordinarie. Il lavoro consiste nella ricerca di relatori che propongano idee originali e temi innovativi e abbiano realizzato progetti di valore. L’esposizione al pubblico delle loro idee e delle attività che hanno realizzato avviene in un contesto entusiasmante ed emozionante, informale ma rigoroso al tempo stesso.

Gli interventi vengono preparati con l’aiuto di un coach, affinché i relatori si presentino al meglio davanti al pubblico. Il ritmo dell’esposizione e il cambio di registro della conferenza, su temi molto diversi, garantiscono l’attenzione costante degli spettatori.

In attesa di TedxMilano 2019 vi proponiamo alcuni interventi, da vedere o rivedere, dei relatori delle precedenti edizioni.

  • Pietro Pensa, sindaco di Esino Lario, ha parlato di quanto sia importante agire con coraggio e intraprendenza. Esino Lario è un piccolo paese di 700 abitanti che si affaccia sul lago di Como che, sotto la guida del sindaco Pensa e la collaborazione di tutti gli abitanti, ha ospitato WikiMania, la conferenza annuale mondiale di Wikipedia. Al Tedx l’anno scorso Pietro Pensa ha spiegato di come l’impossibile possa diventare possibile grazie all’impegno, l’entusiasmo e il coinvolgimento. Al seguente link il racconto completo.
  • Grammenos Mastrojeni, diplomatico e scrittore, con il suo discorso ha fatto luce sull’impatto dei cambiamenti climatici sui flussi migratori e gli sconvolgimenti economici e sociali prodotti dall’effetto serra. Un discorso su quanto sia importante modificare le abitudini quotidiane rendendole più sostenibili a livello ambientale. Grammenos Mastrojeni ci illumina sull’impatto positivo che questo avrebbe sul clima e, quindi, anche sulla nostra vita. Clicca qui per ascoltare le sue parole.
  • Andrea Bariselli, neuroscienziato, ha parlato di come sia possibile il cervello attraverso l’elettroencefalogramma portatile e misurare gli esseri umani nella loro vita reale, per comprendere meglio il cervello e il modo in cui esso si rapporta alla natura. Un incredibile viaggio nella mente umana, e non solo. Al seguente link l’intervento completo.
  • Margherita Pagani, imprenditrice, al TedX di Milano ha raccontato di come sia possibile oggi ideare modelli locali di impatto sociale che siano efficaci e funzionali. L’obiettivo della Pagani è sempre stato quello di individuare soluzioni efficaci e capaci di rispondere alle sfide sociali e ambientali odierne. Il discorso completo qui.
  • Diego Andreis, ingegnere, imprenditore e sperimentatore appassionato di strutture per l’innovazione. Ama connettere persone, idee e nuove tecnologie. Qui ci spiega la sua visione del mondo.
  • Barbara Mazzolai, scienziata che ha basato i suoi ultimi studi sulla progettazione dei robot di domani ispirati alla natura e al modello delle piante, al di là dei pregiudizi. Una visione luminare la sua, su come imitare la versatilità delle piante nel campo della tecnologia. Al seguente link il video integrale dell’intervento.

TedxMilano: gli interventi più significativi delle scorse edizio...