Streaming libero in Europa: dal 1 Aprile Sky, Amazon e Netflix diventano portabili

Da aprile gli abbonamenti streaming come Netflix, Spotify o Sky Go saranno validi in tutta la Ue

Dal primo aprile si possono portare in viaggio in tutta Europa calcio e serie tv in abbonamento. Grazie alla normativa sulla portability e all’abolizione del roaming fra Paesi dell’Unione introdotta nel 2017, potremo dunque usufruire dei servizi a pagamento in streaming, come Netflix, Spotify o Sky Go, anche in qualsiasi altro Paese europeo senza alcuna restrizione.

Fino ad oggi, infatti, questi contenuti erano quasi sempre bloccati all’estero per motivi di copyright, un fenomeno chiamato geoblocking: l’unico modo per utilizzarli fuori era quello di scaricarli prima nel proprio Paese di origine. Ora invece gli operatori saranno obbligati a fornire la portabilità ai propri clienti, senza restrizioni e senza applicare alcun costo aggiuntivo.

Il regolamento entrerà in vigore il 1° aprile in tutti gli Stati Ue. E andrà a vantaggio dei consumatori europei, che potranno guardare film o eventi sportivi, ascoltare musica o scaricare e-book quando si trovano temporaneamente in un altro stato europeo, e degli stessi fornitori di contenuti online che saranno in grado di offrire la portabilità transfrontaliera dei propri contenuti online senza dover acquistare licenze aggiuntive per i territori nei quali gli abbonati soggiornano in via temporanea. I fornitori di servizi online di film, tv o musica in streaming dovranno fornire ai proprio abbonati lo stesso servizio, ovunque si trovino nella Ue.

E così i consumatori abbonati a Netflix avranno accesso allo stesso catalogo ovunque in Europa, se si trovano temporaneamente all’estero, proprio come se fossero a casa. Le nuove regole non impediranno ai provider di offrire agli utenti servizi aggiuntivi quando si trovano all’estero.

“Il regolamento sulla portabilità copre situazioni in cui gli abbonati sono temporaneamente all’estero”, spiega ancora la Commissione europea, e copre quindi diversi scenari, quali viaggi di vacanza o di lavoro. La portabilità sarà inoltre disponibile se ci si reca giornalmente in un altro stato Ue. “La normativa si applicherà ai servizi a pagamento, ma i fornitori di contenuti gratuiti potranno decidere di applicarla. Anche i fornitori di contenuti online beneficeranno delle nuove norme e non saranno più costretti ad acquistare licenze per le regioni in cui viaggiano i loro abbonati”.

Leggi anche:
Netflix in tutti i paesi europei, la Ue segna la fine del geoblocking
Acquisti online: addio al geoblocking nella Ue

Streaming libero in Europa: dal 1 Aprile Sky, Amazon e Netflix diventa...