Stato emergenza, proroga in arrivo: la possibile data

Governo al lavoro: sotto la lente anche il cambio dei parametri che decidono i colori delle Regioni

La notizia positiva è che il numero delle vittime continua a scendere (ieri si sono registrati 3 morti). quella meno è che la curva dei contagi è, ormai da giorni, in lieve ma costante risalita. Dato questo che ha costretto il Governo a correre ai ripari, impegnato nel varo del nuovo decreto anti-Covid, in arrivo nei prossimi giorni, dopo aver sciolto tutti i nodi. Che non sono pochi.

 

Proroga stato emergenza, la possibile data

Ciò che invece sembra certo è che dovrebbe arrivare la proroga dello stato di emergenza, attualmente in scadenza il prossimo 31 luglio, dovrebbe essere esteso almeno fino al 31 ottobre, quando cioè non solo la campagna vaccinale avrà dato gli sperati frutti ma anche gli effetti dell’estate si faranno vedere guardando alla curva dei contagi.

 

La questione più spinosa è senza dubbio quella legata al green pass che – quasi certamente – verrà  reso disponibile dalla seconda dose di vaccino, e non più dalla prima con l’ utilizzo che dovrebbe essere esteso quantomeno per locali e ristoranti al chiuso.

 

Per quanti avessero in mente di fare i furbetti, multe decisamente salate in arrivo. Sia chiaro, siamo ancora nel campo dei se perchè c’è da superare – lato maggioranza – la resistenza di Matteo Salvini, ma il punto di caduta alla fine potrebbe essere verosimilmente questo.

 

Sotto la lente anche i parametri che decidono i colori delle Regioni. Da settimane  governatori in pressing  chiedono il cambio, il perchè è presto detto: con il prossimo monitoraggio Iss diverse Regioni rischierebbero di tornare in zona gialla. La richiesta è quella di prendere come ago della bilancia l’occupazione dei posti d’ospedale e di terapia intensiva. Ma serve l’ok del Comitato Tecnico Scientifico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stato emergenza, proroga in arrivo: la possibile data