Spiaggia e Vu Cumpra’: multe fino a 7mila euro

Presentato dal Ministro dell'Interno il "piano spiagge sicure" per l'estate 2018: ecco le novità

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha presentato per l’estate 2018 al Viminale il “piano spiagge sicure”, tramite circolare.

L’obiettivo del piano è sequestrare fondi alle mafie e darli alle prefetture delle località turistiche per aiutarle nella lotta all’abusivismo commerciale. La direttiva “ha a che fare con la vita realtà di qualche milione di italiani in vacanza e con quella di tanti commercianti”.
Per garantire la sicurezza delle spiagge, verranno utilizzati “qualche milione di euro” dal Fondo Unico Giustizia (Fug), che al momento sono in via di recupero. Sindaci ed assessori saranno quindi coinvolti nella lotta all’abusivismo commerciale, in quanto coi fondi avranno la possibilità di pagare gli straordinari alla polizia locale, utilizzata per sorvegliare le spiagge.

Il piano ha l’obiettivo di combattere contraffazione, illegalità, abusivismo commerciale e abusivismo sanitario. Centrale nella lotta contro realtà illegali sarà il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica con il coordinamento dei prefetti. Il Ministro ha anche lanciato un appello a non comprare falsi e a non farsi massaggiare da chi non ha alcun titolo professionale e lo fa senza usare mezzi termini. Il ministro Salvini si rivolge direttamente ai cittadini che si recano in vacanza nelle località turistiche del Paese: “Non comprate il falso, non fatevi massaggiare da coloro che non hanno nessun titolo per farlo, non comprate giocattoli borse o vestiti che possono essere dannosi per la vostra salute e per quella dei vostri figli”.

Al pari di chi vende, coloro che acquistano sono responsabili del crescere di questi fenomeni di abusivismo: se la domanda resta, l’offerta si adegua. Comprando dagli abusivi, si portano guadagni alla criminalità organizzata ed è proprio da questa che arriveranno i milioni utili al piano.

Nella circolare viene messo in evidenza il ruolo fondamentale degli amministratori degli enti locali per la buona riuscita del piano. “Ciò che viene già fatto in alcuni Comuni – ha detto il Ministro Salvini – vorremmo che si estendesse ad almeno 30-40-50 luoghi di villeggiatura nelle aree infestate dall’abusivismo. Confidiamo in un aumento dei sequestri e delle confische, il cittadino ha il diritto di stare sotto l’ombrellone senza che qualcuno gli proponga il peggio”.

È possibile inoltre applicare il Daspo urbano per le aree ad alta densità turistica, elevando multe ai trasgressori. Sono previste sanzioni da 100 fino a 7mila euro per coloro che acquistano merce contraffatta da venditori irregolari sulle spiagge e non solo. Le multe non sono state aumentate in quanto “sarebbe ipocrita se poi non è presente il personale in spiaggia”, ha ribadito Salvini.

Spiaggia e Vu Cumpra’: multe fino a 7mila euro