Roma, giunta Raggi: chi è Daniele Frongia

Daniele Frongia, già consigliere del precedente mandato, è il Capo di Gabinetto della giunta di Virginia Raggi, primo sindaco pentastellato di Roma

Daniele Frongia fa ufficialmente parte della giunta del nuovo sindaco pentastellato di RomaVirginia Raggi, che lo ha voluto fortemente nella sua squadra per amministrare il Campidoglio con la carica di Capo di Gabinetto. Un nome, quello di Frongia, che non suona nuovo poiché già Consigliere Comunale nella scorsa legislazione in rappresentanza del Movimento 5 Stelle. E, proprio a causa di questa sua carica, le critiche intorno al suo nome si sono sollevate all’unisono. Ma chi è Daniele Frongia nello specifico?

Romano, classe 1973, la sua formazione è avvenuta nella Capitale, e si è laureato nel ’99 in Statistica a La Sapienza con il voto di 110 grazie alla sua tesi intitolata “Determinazione dei cammini di emergenza nell’area metropolitana di Roma”, inoltre ha preso parte alla scuola di formazione di Telecom occupandosi di Information & Communications Technology. Nel 2003 sbarca all’ ISTAT dove è rimasto fino ad oggi. Durante questi anni ha avuto modo di fare anche da consulente per la Finanziaria Laziale di Sviluppo, ha preso parte alla progettazione di un sistema web per Scenari Immobiliari di Italia ed Europa, e segue alcuni progetti per il Ministero dei Beni Culturali. Dal 2009 è entrato a far parte anche della Società Italiana di Statistica.

Ma i numeri per Daniele Frongia non sono tutto; infatti, anche il volontariato ha occupato una buona fetta della sua vita, dato che ha collaborato con Emergency di Gino Strada e Libera di Don Luigi Ciotti. Sempre in questo campo rientra il suo contributo ad aver sostenuto in Islanda la “rivoluazione delle pentole e delle padelle”, un movimento che ha preso piede dopo il crack finanziario ed economico di Reykjavik con conseguente fallimento della società finanziaria Lehman Brothers. Una figura, quindi, completa che sicuramente ha esperienze in vari campi, soprattutto quello politico, dato che è stato il partito pentastellato a dargli la possibilità di raggiungere la notorietà.

Per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle Daniele Frongia è stato uno dei primi ad aderirvi a partire dal Vaffa Day. Nel 2008 concorse alle prime elezioni comunali, e lo stesso fece nel 2013, anno in cui ottenne la carica di consigliere diventando il primo rappresentante del Movimento in Campidoglio. E’ proprio questo ruolo che fa storcere il naso ai più in quanto, secondo la legge montiana, chi ha fatto parte di un consiglio comunale non può diventare dirigente all’interno della stessa Amministrazione. Frongia, però, se l’è cavata: la carica di “Capo di Gabinetto” non sembra rientrare tra i titoli dirigenziali ma risulta, più che altro, di supporto al Sindaco.

Roma, giunta Raggi: chi è Daniele Frongia
Roma, giunta Raggi: chi è Daniele Frongia