Rinnovo validità dei documenti di riconoscimento e delle patenti di guida, ancora una proroga

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla proroga della scadenza dei documenti per il 2021

Giuseppina Spanò Dottore in Economia aziendale e Ragioniera Commercialista

A seguito della situazione straordinaria verificatasi per la pandemia da COVID-19, è stata emanata una serie di disposizioni per limitare gli assembramenti delle persone, tra le quali quella relativa all’accesso negli uffici pubblici.

Si sono succedute nel tempo una serie di proroghe negli adempimenti di vario tipo, tra le quali spicca anche il rinvio per rinnovare la validità dei documenti di riconoscimento e delle patenti di guida.

Di recente, la validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità, con scadenza dal 31 gennaio 2020 è stata prorogata al 30 aprile 2021 (art. 1, comma 4-quater del D.L. n. 125/2020 conv. in L. n. 159/2020).

In particolare, trattasi dei seguenti documenti rilasciati dalla P.A. italiana o di altri Stati (art. 1 c.1 lett. c), d) ed e) del D.P.R. n. 445/2000):

  • Documento di riconoscimento: intendendosi per tale ogni documento munito di fotografia del titolare, rilasciato su supporto cartaceo, magnetico o informatico, che consenta l’identificazione personale del titolare (tra i più comuni: il passaporto – il libretto di pensione – il porto d’armi);
  • Carta d’identità e ogni altro documento munito di fotografia del titolare: documento rilasciato su supporto cartaceo, magnetico o informatico, con la finalità prevalente di dimostrare l’identità personale del titolare;

ed inoltre, trattasi del documento d’identità elettronica – analogo alla carta d’identità elettronica – rilasciato dal Comune fino al compimento del quindicesimo anno di età.

La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento (art. 104 D.L. n. 18/2020 conv. in L. 27/2020 e successive modifiche).

A proposito della patente di guida, i riferimenti da prendere in considerazione sono diversi da quelli sopra indicati. Come illustrato nella circolare prot. 2143 del 21 gennaio 2021 del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, innanzitutto si deve considerare che la patente è un documento che abilita alla guida. Poi, dato che essa è munita di fotografia del titolare, rilasciata su supporto fisico da una P.A. italiana e atta a consentire l’identificazione del titolare, essa può essere qualificata come documento di riconoscimento ai sensi e per gli effetti dell’art.1 lett. c) del D.P.R. n. 445/2000. Per quanto riguarda la proroga per il rinnovo di detto documento, la predetta circolare precisa che:

  • ai fini della circolazione sul suolo nazionale, la validità delle patenti quali titoli abilitativi alla guida, rilasciate in Italia, con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021, è prorogata fino al 29 luglio 2021 (90 giorni successivi alla cessazione dello stato di emergenza attualmente stabilito al 30 aprile 2021);
  • per le finalità proprie dei documenti di riconoscimento, la validità delle patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 29 aprile 2021, è prorogata fino al 30 aprile 2021. La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

Giuseppina Spanò – Fisco 7

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rinnovo validità dei documenti di riconoscimento e delle patenti di g...