Rete fissa e fibra, in arrivo nuovi rincari dalle società telefoniche

Gli aumenti delle tariffe su rete di telefonia fissa e fibra in arrivo da Vodafone, Wind 3 e Tiscali

Brutte notizie per gli utenti di telefonia fissa: alcune delle principali società telefoniche hanno annunciato i rincari sui canoni mensili, anche per la fibra. Si tratta di Tiscali, Wind 3 e Vodafone.

Gli aumenti non sono stati resi pubblici in modo organico e attraverso i siti web delle società interessate, ma per lo più sono stati comunicati direttamente agli utenti come rimodulazioni delle tariffe. Gli utenti stessi ne hanno poi dato segnalazione sui siti web specializzati, anche per confrontare le proprie tariffe con quelle degli altri.

I rincari dei canoni di rete telefonica fissa e fibra sono previsti in un arco di tempo che va da novembre a gennaio, un “regalo di Natale” che molti avrebbero evitato. Soprattutto quegli utenti a cui era stata promessa la stessa tariffa “per sempre”, come hanno recitato molti slogan pubblicitari per i quali alcune compagnie, come Vodafone e Wind, erano state già multate dall’Antitrust nel 2018.

Gli aumenti di tariffa segnalati sono di circa 4-5 euro al mese. Colpiranno alcuni utenti e alcuni piani tariffari.

I primi rincari, segnalati già a inizio novembre, riguardano in particolare la fibra di Tiscali, per la quale alcuni utenti hanno segnalato aumenti del canone mensile fino al 25%, con passaggio automatico dalle tariffe a consumo a quelle tutto incluso (UltraInternet Fibra Full). Un aumento comunicato dall’operatore telefonico come speciale promozione per il cliente ma senza possibilità di scelta, trattandosi di una modifica unilaterale del contratto. Alcuni utenti, poi, hanno lamentato l’effettiva impossibilità di esercitare il diritto di recesso.

Per quanto riguarda Vodafone Italia dal prossimo dicembre sono previsti rincari di 2,99 euro al mese su alcuni piani di rete fissa, tra cui Internet Unlimited e Internet Unlimited +. In questo caso, comunque, Vodafone prevede la possibilità di chiedere l’attivazione di un’opzione da 30 GB al mese per la Sim dati associata alla linea fissa di casa.

Wind 3, invece, aumenterà le proprie tariffe di telefonia fissa di 2 euro al mese dal prossimo gennaio. I piani tariffari interessati dai rincari sono: 3 Internet, 3ADSL, 3FIBER, Absolute, Absolute ADSL 20 Mega, Absolute ADSL Affari, Absolute ADSL Affari 20 Mega, 3ADSL, 3FIBER, Absolute ADSL Mega, Absolute Affari, Absolute VoIP MB, Absolute+, All Inclusive, All Inclusive 120, All Inclusive 120 Affari, All Inclusive Affari, All Inclusive Unlimited, All Inclusive Unlimited Affari, Infostrada Tutto Incluso, TuttoIncluso, TuttoIncluso 20 MEGA, TuttoIncluso 20 Mega Affari, TuttoIncluso Affari, TuttoIncluso Gold Affari, TuttoIncluso Gold ISDN Affari, TuttoIncluso ISDN Affari, TuttoIncluso Mega e Wind Internet, in tutte le tecnologie (ADSL, FTTC, FTTH).

Gli operatori Tim e Fastweb, invece, non hanno annunciato aumenti di tariffe, avendoli già applicati ai propri clienti nei mesi scorsi. I rincari alla rete fissa, ricordiamo, sono stati preceduti dalle rimodulazioni tariffarie alla rete mobile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rete fissa e fibra, in arrivo nuovi rincari dalle società telefo...