RacCS203, cosa sappiamo del nuovo coronavirus scoperto in Thailandia

Allarme per il nuovo coronavirus legato a quello che causa la pandemia globale.

In Thailandia è stato isolato nel sangue di cinque pipistrelli un nuovo coronavirus legato a quello che causa la pandemia. Si chiama RacCS203 e condivide il 91,5 per cento del suo codice genetico con quello del SARS-CoV-2, il Covid.

Quali rischi per gli esseri umani

Allo stato attuale gli studiosi non rilevano nel nuovo virus la possibilità di infettare le persone, poiché incapace di legarsi al recettore ACE2 sulle cellule umane. Tuttavia i cinque pipistrelli infettati hanno evidenziato anticorpi in grado di combattere SARS-CoV-2.

In precedenza, virus simili erano stati trovati solo in Cina e Giappone, mentre la presenza di questo ceppo in Thailandia indica che ce ne sono molti di più, probabilmente diffusi su un raggio di 3.000 miglia attraverso il sud-est asiatico.

Rischio spillover

Il rischio per l’uomo è sempre quello: il salto di specie del virus, lo ‘spillover’ che ha reso possibile la pandemia Covid. Gli esperti ipotizzano che i coronavirus a base di pipistrelli non possano infettare gli esseri umani, ma che evolvano la capacità di infettare le cellule umane dopo essere passati in un ospite intermedio, come il pangolino. Spostandosi tra le specie – compresi gatti, cani e visoni – il virus può mutare ed evolvere in un nuovo patogeno, il che potrebbe spiegare come è emerso il Covid-19.

Il Prof Martin Hibberd della London School of Hygiene & Tropical Medicine, si legge su Il Messaggero in un report di Mario Landi, ha detto che i risultati hanno evidenziato l’ampia distribuzione di pipistrelli e virus che possono includere l’originatore dell’attuale epidemia. “È necessario un ulteriore lavoro per capire come la Sars-CoV-2 sia passata dagli animali agli esseri umani, con i recenti investigatori dell’OMS a Wuhan che mostrano che, per ora, queste non sono prove conclusive di come ciò sia accaduto”, ha detto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

RacCS203, cosa sappiamo del nuovo coronavirus scoperto in Thailandia