Nuovo stadio Milan e Inter: quanto costa e come sarà

I due club hanno presentato in comune il progetto preliminare dell'opera. La risposta attesa nelle prossime settimane

Il nuovo stadio di Milan e Inter si farà e sorgerà nell’area di San Siro, proprio di fianco al vecchio “Giuseppe Meazza”.

L’idea di abbattere lo storico impianto meneghino, complice anche l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali del 2026 a Milano e Cortina, è stata dunque messa da parte a favore di una progettualità che vede convivere i due impianti nella stessa zona. Nelle scorse ore le due società calcistiche di Milano hanno presentato in comune il “Progetto di Fattibilità Tecnico Economica”, primo passaggio tecnico-burocratico-amministrativo necessario per comprendere se l’idea sia realizzabile o meno.

A corredo del progetto e dei rendering della struttura è stata allegata una relazione tecnica piuttosto corposa (si dice di 750 pagine), nella quale vengono analizzate con dovizia di dettagli le ricadute urbanistiche, economiche e architettoniche dell’opera. Attorno al nuovo stadio di Inter e Milan, infatti, sorgerà un distretto multifunzionale, con aree commerciali e aree dedicate allo svago e al tempo libero. Un polo che dovrebbe ulteriormente aumentare l’appetibilità turistica della zona di San Siro, permettendo alle due società sportive di rendere economicamente sostenibile l’intero progetto.

Stando a quanto trapela, infatti, lo stadio dovrebbe arrivare a costare 1,2 miliardi di euro, interamente finanziati da capitali privati. Possibile ipotizzare che la proprietà cinese dell’Inter e quella statunitense del Milan abbiano trovato un accordo a metà strada, impegnandosi a cofinanziare in parti uguali la realizzazione dell’opera. Il catino, inoltre, dovrebbe ospitare circa 60 mila spettatori: una via di mezzo tra i 41 mila dell’Allianz Stadium della Juventus e gli 80 mila del Giuseppe Meazza.

Dalle carte presentate a Palazzo Marino emergono anche altri dettagli su quella che sarà la mole totale dei lavori. Il nuovo stadio di Inter e Milan, come già accennato, è solo un tassello di un’operazione più ampia e complessa, che riguarderà un’area di ben 127 mila metri quadrati. Questo spazio sarà interamente riqualificato e riconvertito: qui sorgeranno uffici, abitazioni e spazi commerciali dedicati alle attività più varie. Lo stadio, invece, dovrebbe sorgere sulle rovine del vecchio palazzetto dello sport, crollato in seguito alla nevicata che colpì Milano nel 1985.

L’amministrazione comunale del capoluogo lombardo si è comunque presa del tempo per decidere. Vista l’ampiezza della relazione presentata dai due club e i necessari approfondimenti tecnico-urbanistici che l’argomento richiede, da Palazzo Marino fanno sapere che sarà necessario del tempo prima di avere un parere sul progetto preliminare.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo stadio Milan e Inter: quanto costa e come sarà