Modello 730, online il servizio che permette di verificare rimborsi e debiti

Disponibile sul sito Inps il servizio per controllare il conguaglio nel modello 730-4 2019

L’Inps ha appena pubblicato sul proprio sito web il servizio per la verifica del conguaglio nel modello 730-4, per chi ha indicato l’istituto come sostituto d’imposta.

Il servizio permette al contribuente di verificare se nella dichiarazione dei redditi del 2019 presentata con il modello 730 si ha diritto a un rimborso o si ha un debito Irpef. È rivolto a coloro che percepiscono una pensione ovvero sono titolari di assegno di disoccupazione e hanno indicato l’Inps come soggetto tenuto ad effettuare le operazioni di conguaglio fiscale nella dichiarazione dei redditi.

Con con il messaggio 11 luglio 2019, n. 2652, l’Inps comunica ai contribuenti che possono verificare le risultanze contabili inviate all’Istituto dal soggetto che ha gestito la dichiarazione, e i relativi esiti, tramite il servizio online “Assistenza fiscale (730/4): servizi al cittadino” sul sito istituzionale http://www.inps.it, all’interno dell’area riservata del contribuente.

La dichiarazione dei redditi dei contribuenti è gestita dall’Agenzia delle Entrate, in caso di dichiarazione precompilata, oppure dai Caf, dalle associazioni di categoria o dai professionisti abilitati (commercialisti), in caso di presentazione del modello cartaceo ad intermediario.

Il servizio online sul sito Inps consente ai contribuenti di consultare i seguenti dati:

  • avvenuta ricezione da parte dell’Istituto delle risultanze contabili, con il dettaglio dei relativi importi, e la denominazione del soggetto che ha effettuato l’invio;
  • conferma che i conguagli relativi alle risultanze contabili verranno effettuati sulle prestazioni istituzionali, se l’Inps è il sostituto d’imposta per il contribuente;
  • diniego, con conseguente restituzione della dichiarazione 730/4, nei casi in cui non sussista il rapporto di sostituzione;
  • trattenute o rimborsi effettuati mensilmente sulle prestazioni erogate dall’Inps, in applicazione delle risultanze del modello 730/4.

Grazie alla consultazione on line delle risultanze contabili sulla dichiarazione dei redditi, i contribuenti potranno verificare se a partire dal mese di agosto verrà loro erogato un rimborso dell’Irpef, in caso risulti un credito a loro favore, oppure se verrà decurtata dalla loro pensione o dall’assegno di disoccupazione una parte del debito emerso dalla dichiarazione dei redditi nel modello 730.

A partire dal 15 luglio 2019, inoltre, il servizio permetterà ai contribuenti di effettuare on line la richiesta di annullamento e/o di variazione della seconda rata d’acconto Irpef o Cedolare Secca nei termini previsti dalla normativa vigente, ossia entro il 30 settembre 2019.

Modello 730, online il servizio che permette di verificare rimborsi e&...