Dpcm 7 ottobre, aggiornate le linee guida per le attività economiche, produttive e ricreative: scaricale qui

In seguito al Dpcm 7 ottobre sono state aggiornate le Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative

L’emergenza Covid riesplode, anche in Italia, con tutta la sua potenza. Mentre il Governo si dice preoccupato per la nuova fase epidemiologica in corso, in seguito al Dpcm 7 ottobre che ha prorogato lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021 sono state aggiornate, nel corso della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome dell’8 ottobre 2020, le Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative.

Nuove Linee guida anti-Covid

Un aggiornamento alle indicazioni scritte il 6 agosto scorso, dunque, in particolare quelle relative a Formazione professionale e noleggio veicoli e altre attrezzature, con schede tecniche che contengono indirizzi operativi specifici validi per i singoli settori di attività, finalizzati a fornire uno strumento sintetico e immediato di applicazione delle misure di prevenzione e contenimento del Covid, per sostenere un modello di ripresa delle attività economiche e produttive compatibile con la tutela della salute di utenti e lavoratori.

In particolare, in ogni scheda si trovano le diverse misure di prevenzione e contenimento riconosciute a livello scientifico per contrastare la diffusione del contagio da Coronavirus, tra cui norme comportamentali, distanziamento sociale e contact tracing.

Regole uguali per tutti, ma con l’indicazione che siano adattate ad ogni singola organizzazione, individuando eventualmente le misure più efficaci in relazione ad ogni singolo contesto locale. Ovviamente, in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico, le misure indicate potranno essere rimodulate, anche in senso più restrittivo.

>>> Scarica qui le Linee guida per le attività economiche, produttive e ricreative aggiornate al 7 ottobre 2020 <<<

Quali settori interessati da misure particolari anti-Covid

I settori interessati sono:

  • ristorazione
  • attività turistiche (stabilimenti balneari e spiagge)
  • attività ricettive
  • servizi alla persona (acconciatori, estetisti e tatuatori)
  • commercio al dettaglio
  • commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati e mercatini degli hobbisti)
  • uffici aperti al pubblico
  • piscine
  • palestre
  • manutenzione del verde
  • musei, archivi e biblioteche
  • attività fisica all’aperto
  • noleggio veicoli e altre attrezzature
  • informatori scientifici del farmaco
  • aree giochi per bambini
  • circoli culturali e ricreativi
  • formazione professionale
  • cinema e spettacoli dal vivo
  • parchi tematici di divertimento
  • sagre e fiere locali
  • servizi per l’infanzia e l’adolescenza
  • strutture termali e centri benessere
  • professioni della montagna (guide alpine e maestri di sci) e guide turistiche
  • congressi e grandi eventi fieristici
  • sale slot, sale giochi, sale bingo, sale scommesse
  • discoteche

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dpcm 7 ottobre, aggiornate le linee guida per le attività economiche,...