DAZN, cosa sappiamo dell’errore che ha oscurato Inter e Lazio

Il servizio di video streaming, che dal 2021 si è aggiudicato la Serie A in esclusiva, sulla graticola social per problemi di riproduzione

“Siamo spiacenti, ma a causa di un problema tecnico non possiamo garantire la visione dei nostri contenuti”. La frase campeggia sulla homepage di DAZN. Il servizio di video-streaming dedicato agli eventi sportivi ha fatto infuriare i tifosi. Soprattutto quelli delle squadre Inter e Cagliari: l’incontro tra i due team, disputatosi oggi, doveva essere trasmesso online e reso accessibile agli spettatori tramite l’app della compagnia UK.

Al momento del fischio di inizio, tuttavia, gli appassionati hanno dovuto confrontarsi con la delusione: alcuni hanno visualizzato un messaggio di errore. Altri, pur riuscendo a ricevere le immagini, hanno avuto accesso a una riproduzione non ottimale. Gli inconvenienti durante la trasmissione avrebbero riguardato anche Verona-Lazio.

La risposta di DAZN ai problemi durante Verona-Lazio e Inter-Cagliari

Secondo la multinazionale, “il problema è derivato dal fallimento del servizio di autenticazione fornito da un partner esterno, che non è stato in grado di risolvere, velocemente e applicando le previste procedure di backup, pur avendo ricevuto da parte di DAZN tutte le informazioni in maniera tempestiva e con collaborazione immediata”

“Il nostro partner – continua la nota inviata alle redazioni – è attualmente al lavoro per risolvere una problematica che sembra coinvolgere più paesi a livello europeo. Stiamo investigando ulteriormente – conclude l’azienda – la natura del danno ed eventuali responsabilità”.

DAZN down, lo sfogo degli utenti sui social dopo i problemi

Su Twitter la conversazione è tutt’ora concitata e non riguarda soltanto l’Italia, come si deduce dalla chiave di ricerca “DAZN down” che raccoglie per l’appunto anche i cinguettii scritti in lingua inglese. I toni non sono esattamente pacati (“fate pena”, scrive un utente), ma i problemi non hanno evidentemente riguardato il 100% del servizio perché c’è chi, ad esempio, scrive dalla Germania e afferma di non aver incontrato nessun tipo di problema.

Dal 2021 la Serie A su DAZN, con Sky va avanti la trattativa

I problemi preoccupano maggiormente all’indomani dell’affidamento dei diritti per la trasmissione della Serie A all’operatore del gruppo del miliardario Len Blavatnik per il triennio 2021/2024. Secondo quanto trapelato a mezzo stampa, DAZN avrebbe offerto 840 milioni di euro per tutte e 10 le partite di campionato, di cui 7 da trasmettere in esclusiva.

Fino a quest’anno il pacchetto è in mano a Sky, che avrebbe proposto una cifra molto inferiore (70 milioni) per la trasmissione in co-esclusiva di 3 partite.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

DAZN, cosa sappiamo dell’errore che ha oscurato Inter e Lazio