Covid: la Sicilia in zona bianca dal 9 ottobre, le regole

La Sicilia, unica regione italiana ad essere retrocessa in giallo, tornerà in zona bianca da sabato prossimo. L'annuncio dell'assessore regionale alla Salute

La Sicilia torna in zona bianca. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, presentando in conferenza stampa il nuovo bollettino settimanale sull’andamento della pandemia nell’Isola. La cabina di regia si esprimerà domani, il passaggio in zona bianca è stato anticipato alla Regione siciliana dalla cabina tecnica, oggi scade il 14° giorno che sancisce il rientro nei parametri.

Covid, la Sicilia torna in zona bianca

La Sicilia torna in zona bianca visto il miglioramento del quadro Covid, con nuove regole relative in particolare alle mascherine, non più obbligatorie all’aperto.
“Oggi siamo al quattordicesimo giorno di rientro dei parametri di zona e si attende per domani la decisione della cabina di regia che porterà alla zona bianca per tutta la Regione”, annuncia l’assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza durante una conferenza stampa a Palazzo Orleans. “Ho sentito il ministro Speranza – aggiunge – il provvedimento è atteso per domani e produrrà i suoi effetti nella giornata di sabato”.

“Col rientro in zona bianca potremmo dire che l’obiettivo è stato raggiunto ma non gli darei nessun valore politico. Dovremmo smettere di guardare ai valori dell’epidemia come un terreno di scontro”, prosegue.

Covid, le regole della zona bianca

In zona bianca sono aperti i bar, i ristoranti e tutte le altre attività di vendita o somministrazione di cibi e bevande. Il consumo di prodotti al banco o all’aperto è consentito a tutti i clienti.

Il servizio e il consumo al tavolo al chiuso è invece consentito solo ai clienti dotati di una certificazione verde valida o a quelli che ne siano esenti. In zona bianca, le mascherine devono essere obbligatoriamente indossate in tutti i luoghi chiusi diversi dalla propria abitazione, compresi i mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, autobus), tranne quando si è in presenza soltanto di persone conviventi.

Il green pass è inoltre indispensabile per l’accesso ad una serie di attività e servizi: piscine, palestre, centri termali, cinema, teatri, parchi a tema, congressi e fiere.

Covid, la situazione delle altre regioni

Umbria, Puglia e Provincia di Trento si aggiungono alle Regioni italiane colorate in verde nelle mappe aggiornate del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sull’incidenza dei contagi da Covid in Italia e in Europa. La Calabria migliora e torna in giallo dal rosso scuro della scorsa settimana, mentre la Basilicata è l’unica Regione italiana in rosso. In Europa le aree che attualmente risultano ad alta incidenza di contagi rispetto alla popolazione, in rosso scuro sulla mappa, sono le Repubbliche Baltiche, la Slovenia e le Regioni occidentali della Romania.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid: la Sicilia in zona bianca dal 9 ottobre, le regole