Coronavirus e rientro a scuola, firmato protocollo sicurezza: le novità

"Regole chiare che danno certezze a dirigenti scolastici, personale, famiglie e ragazzi che si apprestano a tornare nelle aule": la Ministra Azzolina saluta l'intesa con soddisfazione

Dopo le prove generali con l’Esame di maturità che si è svolto comunque in presenza, nonostante l’emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese ormai da fine febbraio, la scuola scalda i motori in attesa che torni a suonare la campanella che riporterà migliaia di studenti in classe.

“La scuola riparte, non ci sono dubbi”, aveva detto qualche giorno fa il Presidente del Consiglio Conte per il quale solo “una nuova e fortissima impennata di contagi, ma io non voglio nemmeno pensare a questa eventualità” potrebbe impedire la ripartenza. 

Come sarà il rientro a scuola? Senza dubbio, come del resto abbiamo già fatto in questi mesi, dovremo dimenticare la vecchia normalità e costruirne una nuova tutti insieme per limitare la diffusione della pandemia, con l’incognita di una possibile seconda ondata, scenario che ovviamente nessuno si augura, ma impossibile da escludere allo stato attuale specie calcolando che negli ultimi giorni i casi sono tornati a salire.

Oggi si è aggiunto un nuovo tassello in vista della ripresa con il protocollo “sicurezza” – che prevede raccomandazioni ritenute fondamentali per limitare la circolazione del virus – firmato oggi da Sindacati e Ministero dell’Istruzione.

“Al Ministero abbiamo appena dato il via libera al Protocollo di sicurezza per la ripresa di settembre. Un accordo importante che contiene le misure da adottare per garantire la tutela della salute di studentesse, studenti e personale, ma anche impegni che guardano al futuro e al miglioramento della scuola come il contrasto delle classi cosiddette ‘pollaio’, una battaglia che porto avanti da tempo e che rappresenta per me una priorità” ha scritto pochi minuti fa il Ministro dell’Istruzione Azzolina, che ha anche ringraziato le “Organizzazioni sindacali e quanti nel Ministero si sono impegnati per questo risultato molto atteso dalle scuole. Si tratta di regole chiare che danno certezze a dirigenti scolastici, personale, famiglie, alle ragazze e ai ragazzi che si apprestano a tornare nelle aule”.

“Una buona notizia per le famiglie, gli studenti e tutto il personale della scuola la firma del protocollo per garantire a settembre l’avvio dell’anno scolastico in sicurezza anche in questo settore cosi’ fondamentale e delicato per il futuro del paese. Regole chiare e condivise tra governo e sindacati, maggiori risorse e nuove assunzioni di personale: la contrattazione ed il modello partecipativo sono la strada necessaria per cambiare anche la scuola ed affrontare le nuove sfide del paese”. Lo scrive su Facebook la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan che saluta con positività l’intesa.

  • Anzitutto, orari scaglionati e niente assembramenti. Ma non solo.
  • Dall’help desk per le scuole (un numero verde, 800903080, attivo dal 24 agosto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) alle modalità di ingresso e uscita, all’igienizzazione degli spazi, fino all’impegno politico per il superamento delle “classi pollaio”, con l’intenzione di avviare un iter normativo per un tetto massimo sul numero di alunni nelle classi.
  • Per quanto riguarda il ruolo dei Presidi, figure che in più di un’occasione hanno mostrato più di qualche preoccupazione, a loro spetterà  mettere al corrente le famiglie del fatto che, con una temperatura superiore a 37,5 gradi o, più in generale, sintomi influenzali, si deve restare a casa. Obblighi di informazione anche per i genitori di bambini o ragazzi immunodepressi o degli insegnanti, in presenza di sintomi sospetti.
  • Nell’ipotesi in cui un alunno, in salute al mattino, accusi nel corso della lezione sintomi sospetti, bisognerà immediatamente mettere al corrente il dirigente scolastico seguendo le misure previste dal protocollo, in accordo con l’autorità sanitaria locale.

Tra i punti, invece, ancor da chiarire l’uso delle mascherine, rispetto al quale sarà vincolante il parere del Comitato tecnico scientifico (Cts) che si riunirà a fine agosto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus e rientro a scuola, firmato protocollo sicurezza: le novit...