Coprifuoco, cosa cambia da metà maggio. Le ipotesi

Decisione attesa entro la prossima settimana

Continua ad agitare la maggioranza il delicato dossier coprifuoco al quale il Presidente del Consiglio Draghi metterà fisicamente mano tra pochi giorni, presumibilmente all’inizio della prossima settimana quando cioè inizieranno a vedersi, da un punto di visto numerico, gli effetti delle riaperture del 26 aprile.  

Coprifuoco addio?

Non è certo mistero che il leader della Lega Matteo Salvini sia in pressing ormai da diverso tempo sul Premier per “cancellare” il coprifuoco.

“Se i numeri continueranno a essere positivi entro il 10, non entro metà maggio, ci auguriamo che la gente possa tornare a lavorare tutta senza limiti di orario. Il coprifuoco, con questo meteo, è un danno alla salute”, ha detto appena qualche giorno fa, ricordando che sull’argomento non ha alcuna intenzione di fare un passo indietro. Anzi.

Tanto più che adesso sulla sua strada sembra aver trovato un altro alleato. L’assist arriva dal Governatore dell’ Emilia Romagna Stefano Bonaccini.  Mi auguro che a metà maggio il governo tolga il coprifuoco alle 22″, ha detto.  Secondo il governatore il nuovo governo ha mantenuto lo stop delle 22 come segnale nella volontà di evitare ’liberi tutti’, mentre – se il numero dei contagi dovesse continuare a essere incoraggiante – sarebbe il momento di “anticipare alcune aperture”.

 

Coprifuoco, cosa può accadere a metà maggio

In realtà, con buona pace di Salvini e Bonaccini, l’ipotesi più probabile al vaglio dell’esecutivo sarebbe  lo spostamento del divieto di solo un’ora, dalle 22 alle 23, anche se non è affatto escluso che il punto di caduta, alla fine, per accontentare tutti, potrebbero essere le 24.

Due ore in più che consentirebbero a locali e clienti maggiori possibilità di libertà nelle calde serate estive. Mentre, parallelamente, prosegue la campagna vaccinale con l’obiettivo di mettere al sicuro quante più persone possibili, a cominciare dai più fragili.  Per ora, niente abolizione totale del provvedimento, come scrive il Corriere della sera,

Ma quando? Il giorno giusto potrebbe essere il 17 maggio. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coprifuoco, cosa cambia da metà maggio. Le ipotesi