Conad costretto a ritirare il suo cioccolato per possibile presenza di plastica

Fresco di inaugurazione del nuovo iper di Vimodrone, con un concept totalmente nuovo, Conad ha dovuto ritirare il suo cioccolato perché potenzialmente pericoloso

Dopo il caso di Lidl e Metro costrette a ritirare alcuni tipi di carne e dopo i richiami delle barrette di noci dal Brasile per via di sospetta presenza di salmonella e frammenti di vetro, il ministero della Salute ha disposto ora il ritiro di un tipo di cioccolata venduta da Conad.

Il motivo del richiamo è la possibile presenza nel prodotto di frammenti di plastica, che potrebbe essere molto rischioso per i consumatori.

Le caratteristiche del prodotto richiamato

Si tratta nello specifico della tavoletta da 100 g. di cioccolato fondente noir extra 72% cacao a marchio Conad, prodotto da Chocolats Alba in Svizzera (Salinenstrasse 70, Prattlen), con scadenza il 30/10/2021. I lotti di produzione richiamati sono:

  • L1330004
  • L1328941

Il ministero raccomanda di non consumare il prodotto e riportarlo immediatamente nel punto vendita acquistato per ottenere il rimborso o la sostituzione.

Un nuovo concept per Conad a Vimodrone

Un momento di grandi cambiamenti per Conad, che il 5 settembre ha inaugurato il nuovo punto vendita di Vimodrone (Milano), primo esempio del nuovo format Spazio Conad ideato dal gruppo guidato da Francesco Pugliese. Un nuovo modo di concepire la grande distribuzione, una sorta di format “relazionale” degli iper, com’è stato ribattezzato.

Il punto vendita, appartenente alla ex rete Auchan Italia e ristrutturato nell’arco di un mese, si sviluppa su una superficie di vendita di circa 10mila metri quadrati e conta 190 dipendenti (132 donne e 58 uomini), tutti riassunti dopo la chiusura di Auchan. L’obiettivo in termini di fatturato è di arrivare a 70 milioni di euro all’anno.

La nuova filosofia di Conad si basa su tre principali linee: food experience, famiglia e tempo libero, salute e benessere. Sono 7, con Vimodrone, i punti di vendita a insegna Spazio Conad che saranno attivati tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021. Un negozio fisico dove i clienti possono soddisfare in modo ampio i loro bisogni di acquisto integrando diversi ambiti di offerta del largo consumo e ricevere ulteriore valore dai servizi e dalle esperienze costruite.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Conad costretto a ritirare il suo cioccolato per possibile presenza di...