Chi è Stefano Ricucci, l’immobiliarista nuovamente arrestato dalla GDF

Chi è Stefano Ricucci? Scopriamo insieme i dettagli riguardo questo imprenditore divenuto famoso per i suoi guai giudiziari durante la sua carriera nel settore immobiliare

Stefano Ricucci è un imprenditore italiano diventato famoso a causa delle sue attività nel campo immobiliare che lo hanno portato a essere arrestato dalla Guardia di Finanza, venendo accusato, insieme a Mirko Coppola, di aver fabbricato fatture false per un valore di circa un milione di euro. Tutto ciò sarebbe stato fatto affinché Ricucci stesso ottenesse ingenti somme di denaro. La Guardia di Finanza è risalita a al personaggio tramite dei controlli effettuati su alcuni acquisti di posizioni creditorie da parte di un commercialista che successivamente ha rivenduto il tutto a Ricucci.

Ma la sua notorietà non è dovuta solamente ai guai giudiziari in cui vi si trova in questo periodo, la cronaca si era già occupata di Stefano Ricucci durante la scalata fallita per arrivare a possedere la Rcs , arrivando a possedere più del 13% della società, questo porterà quasi tutti i media a occuparsi delle sue manovre finanziarie. Nonostante lui sia divenuto estremamente famoso nel campo immobiliare, la sua carriera lavorativa è incominciata nel settore odontotecnico, infatti è diplomato nell’istituto George Eastman.

I primi guai giudiziari arrivano dopo aver lasciato il posto di lavoro all’interno di uno studio dentistico per mettersi a lavorare in proprio. Nello specifico Ricucci venne denunciato e accusato di praticare la propria professione in maniera abusiva. Nonostante i guai giudiziari avvia la propria carriera nel settore immobiliare , così richiede un prestito per dare il via alla costruzione di un centro commerciale per poi rivenderlo, così da acquistare nuove proprietà e rivenderle ad un prezzo maggiorato. Durante la sua carriera arriva a possedere proprietà per un valore di circa 500 milioni di euro, il tutto viene controllato dalla Magiste International, una società situata in Lussemburgo.

Inoltre, sempre durante la sua carriera ha la possibilità di creare contatti con varie banche e iniziare a acquistare titoli in borsa. Tra il 1998 e il 1999 riesce a guadagnare grandi somme di denaro investendo sulle azioni della Olivetti e della Tecnost. La sua avventura in borsa però subisce una battuta d’arresto durante il periodo di Bancopoli, quando gli vengono sequestrate tutte le azioni della banca Antonveneta. Inoltre nel 2007, il Tribunale di Roma sancisce il fallimento della sua società situata in Lussemburgo.

Chi è Stefano Ricucci, l’immobiliarista nuovamente arrestato dalla GDF
Chi è Stefano Ricucci, l’immobiliarista nuovamente arrestato da...