Bando ISI INAIL 2019 sospeso: rimandate tutte le scadenze

L'INAIL fa sapere che le scadenze per il bando ISI sono state tutte sospese. Le nuove date verranno annunciate il 31 maggio

L’effetto Coronavirus si fa sentire anche sui bandi ISI INAIL per l’anno 2019. I finanziamenti che l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro eroga per cofinanziare i progetti di miglioramento della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro delle imprese si devono infatti arrendere al COVID-19.

L’INAIL ha infatti annunciato di aver sospeso tutte le scadenze del bando, senza però fornire ulteriori dettagli su quali dovrebbero essere i prossimi passaggi. L’Istituto con sede all’Eur, infatti, ha solamente sospeso la procedura in corso, senza fornire nuove scadenze. Tutto dovrebbe riprendere a estate inoltrata, quando l’emergenza per il COVID-19 dovrebbe essere terminata.

Come funziona il bando ISI INAIL e a cosa serve

Come detto, i finanziamenti ISI INAIL vengono banditi annualmente per il miglioramento della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari della misura sono tutte le imprese (anche unipersonali) che, divise su base regionale, possono rispondere a uno dei 5 assi di finanziamento previsti dal bando. Nello specifico, gli assi sono:

  1. Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e diresponsabilità sociale;
  2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività;
  5. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Per gli assi da 1 a 3 sono previste aliquote di cofinanziamento del 65% ed è possibile richiedere da un minimo di 5.000 a un massimo di 130.000 euro. Per l’asse 4 il cofinanziamento è sempre del 65% ma la cifra erogabile va da 2.000 a 50.000 euro. Per l’asse 5, l’aliquota di finanziamento è del 40% per il sub asse 5.1 e del 50% per il sub asse 5.2, mentre il finanziamento va da un minimo di 1.000 a un massimo di 60 mila euro.

Bando ISI INAIL, le nuove scadenze

Come detto, però, il bando per il cofinanziamento di misure per il miglioramento della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro è stato sospeso. Secondo quanto annunciato dallo stesso Istituto sul suo sito Internet, nuove comunicazioni sul bando saranno annunciate il prossimo 31 maggio. Per il momento, dunque, si sa solamente che le quattro scadenze inizialmente previste (l’apertura della procedura informatica in calendario il 16 aprile; la chiusura della procedura informatica del 29 maggio; l’acquisizione del codice identificativo per l’inoltro online e la comunicazione delle date per l’inoltro online del 5 giugno) sono state sospese.

Probabile, dunque, che tutto venga rinviato all’estate, se non all’autunno, magari optando per una procedura più snella e veloce. In questo modo, infatti, potrebbe essere possibile concludere l’intero iter burocratico prima dell’inizio dell’inverno ed erogare i 250 milioni di finanziamenti prima della fine del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bando ISI INAIL 2019 sospeso: rimandate tutte le scadenze