Autostrade liguri, i pedaggi cancellati e le esenzioni dal 4 luglio. Toti diffida il Mit

Mentre i disagi per gli automobilisti continuano, Autostrade ha esteso le esenzioni per 150 km. Intanto, il Governatore diffida il Ministero

Sono giornate difficili per gli automobilisti che percorrono le autostrade liguri. Viabilità in tilt e code chilometriche sembrano essere le costanti di questo periodo di ripresa degli spostamenti (anche turistici), a causa dei tanti cantieri che disseminano le autostrade della Regione.

Stop a pedaggio su 150 km: le tratte coinvolte

Venerdì, in particolare, a causare problemi è stato il prolungamento inatteso della chiusura di un tratto della A10 Genova-Savona, ma gli ingorghi sono ormai all’ordine del giorno dall’inizio di giugno. Così, a partire da sabato 4 luglio, 150 km di autostrada saranno percorribili senza pagare il pedaggio: una decisione presa, ha spiegato Autostrade per l’Italia in un comunicato, a causa dei “rilevanti disagi sulle tratte liguri generati dalla concentrazione di attività di ispezione e manutenzione delle gallerie”.

Già dallo scorso 2 giugno sono in vigore alcune esenzioni tariffarie, che l’ultima mossa di Autostrade ha stabilito di estendere. Oltre a quelle già attive per il traffico locale, ha annunciato la società, “entreranno in vigore anche le seguenti agevolazioni, valide per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza, che percorrono i seguenti tratti in entrambe le direzioni”:

  • esenzione totale dei tratti dell’A12 e dell’A7 da Lavagna a Genova Ovest a Vignole Borbera;
  • esenzione totale del tratto dell’A10 da Varazze a Genova Aeroporto;
  • esenzione totale dell’A26 da Ovada all’allacciamento con l’A10.

Toti e la diffida al Mit

Nella serata di venerdì è giunto quindi l’annuncio del governatore Giovanni Toti di una serie di iniziative atte a sbloccare la situazione: il presidente della Liguria ha parlato in particolare di una diffida al Mit e un ordine del giorno da portare in Conferenza Regioni, che, a sua volta, ha rinnovato l’invito al Mit alla predisposizione di “un nuovo piano” di controlli nelle gallerie. “Abbiamo inviato una diffida”, ha spiegato Toti, “affinché il Mit si sieda attorno a un tavolo entro 7 giorni per quantificare il danno subito dalla Liguria. Altrimenti agiremo per vie legali”.

Le cause dei disagi

I disagi legati al traffico e alla viabilità sono iniziati intorno al primo weekend di giugno e sono peggiorati visibilmente nei successivi fine settimana. Le code più lunghe si sono concentrate nei pressi del Capoluogo, ma anche altre aree della Regione sono state interessate dal fenomeno.

Le autostrade liguri sono note per essere caratterizzate da viadotti e gallerie, in un territorio che in gran parte è montuoso o collinare: si tratta dunque di una rete articolata che richiede molta manutenzione. E dopo il crollo del Ponte Morandi e la disputa politica sul rinnovo della concessione, Autostrade per l’Italia è stata frequentemente accusata di aver fatto troppo poco lavoro di manutenzione di quei tratti autostradali. “Ora ci viene contestato di star facendo troppo”, ha commentato al Secolo XIX l’ad Roberto Tomasi.

Molti dei circa cento cantieri attualmente aperti sulle autostrade liguri riguardano l’ispezione delle gallerie decisa lo scorso dicembre a seguito del crollo di un pezzo della galleria Berté. A fine maggio, invece, il ministero dei Trasporti ha chiesto che, entro la fine di giugno, venissero ispezionate le lamiere ondulate delle gallerie.

Tempistiche

Ma la concentrazione dei lavori e dei cantieri all’inizio del periodo estivo ha fatto infuriare molti, in primis il governatore Toti, che, insieme a molti sindaci della Regione, ha chiesto che il piano degli interventi venisse modificato per non scoraggiare il turismo.

Solo qualche giorno fa, Autostrade ha comunicato al Ministero dei Trasporti che i disagi si estenderanno “per tutto il mese di luglio”, e non termineranno intorno al 10 del mese come aveva assicurato la ministra De Micheli. Nelle scorse settimane, la società ha addossato al Mit – che aveva richiesto tutta una serie di interventi da completare entro la fine di luglio – le responsabilità del caos delle ultime settimane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autostrade liguri, i pedaggi cancellati e le esenzioni dal 4 luglio. T...