Auto, come calcolare il rimborso chilometrico per dipendenti. Tabelle Aci 2018

Come calcolare il rimborso chilometrico per i dipendenti? Ecco tutte le informazioni e le tabelle Aci 2018

Quando un dipendente affronta un viaggio di lavoro utilizzando i propri mezzi il datore dovrebbe corrispondergli un’indennità giornaliera detraibile e non imponibile. Si tratta di un rimborso chilometrico, fornito sulla base delle tabelle Aci, che tiene conto del carburante che è stato consumato dal veicolo durante gli spostamenti, ma anche del logorio provocato dalla trasferta.

Le famose tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli vengono realizzate ogni anno dall’Aci. Solitamente le tariffe vengono approvate entro la fine di novembre dall’Automobile Club d’Italia, in seguito vengono pubblicate sulla Gazzetta dal MEF entro il 31 dicembre. Nelle tabelle i veicoli, auto e moto, sono suddivisi sulla base del modello e della modalità di alimentazione. Nell’ultima colonna invece si trova il valore del fringe benefit che viene sottoposto a tassazione.

In occasione del 2018 sono state pubblicate, come sempre, sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2017. Come funziona? Per ogni vettura sono previsti valori differenti, calcolati in base a dei parametri oggettivi che sono in particolare la marca, l’alimentazione e la categoria del veicolo.

Nelle tabelle per il rimborso chilometrico Aci sono indicate alcune informazioni per ogni modello e il costo al km in base al numero di km annui che sono stati percorsi. Più saranno i chilometri effettuati all’anno, minore sarà il costo chilometrico per il rimborso, poiché le spese fisse di gestione e manutenzione potranno essere spalmate su una maggiore percorrenza chilometrica. Nel caso di una tabella più semplificata invece verrà indicato un solo valore di euro/km relativo alla percorrenza chilometrica annua.

Le quote per il rimborso chilometrico comprendono l’IVA e vengono costantemente aggiornate. Valgono per le auto, i motoveicoli e i veicoli commerciali, per i furgoni invece si può calcolare il costo chilometrico al netto dell’IVA. Per quanto riguarda il carburante, il suo prezzo varia a seconda del distributore e della regione, per questo non è affatto semplice ottenere un unico criterio efficace per tutte le vetture e i tipi di utilizzo.

Come soluzione l’Aci ha deciso di basare i propri conteggi sui prezzi dei carburanti (GPL, gasolio, metano e benzina) indicati dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Metanauto. Gli importi vengono aggiornati al mese corrente e sono elaborati grazie alla Direzione Studi e Ricerche – Area Statistica.

Ecco i link alle Tabelle ACI:

 

Auto, come calcolare il rimborso chilometrico per dipendenti. Tabelle Aci 2018
Auto, come calcolare il rimborso chilometrico per dipendenti. Tabelle ...