Amazon consegnerà i pacchi direttamente nel bagagliaio della tua auto

Il colosso di Jeff Bezos ha lanciato il nuovo servizio negli Stati Uniti in 37 città: come funziona

Novità in casa Amazon: non solo consegnerà i pacchi direttamente a casa, anche quando noi non ci siamo, ma trasformerà il bagagliaio della macchina in una cassetta della posta.

Negli Stati Uniti infatti, il colosso di Jeff Bezos ha introdotto il nuovo servizio in 37 città: basta essere un membro Prime ed è possibile ricevere gratuitamente i pacchi nel bagagliaio dell’auto.

Attualmente il servizio non funziona con tutti i modelli di veicolo: negli Stati Uniti sono compatibili quasi tutte le Chevrolet, Buick, GMC, Cadillac e Volvo dal 2015 in poi. Si deve disporre di un account OnStar o di un account On Call attivo, perché forniscono l’accesso ai veicoli, tramite il Key In-Car, lo strumento che Amazon utilizza per aprire il bagagliaio e consegnare il pacco.

Per poter usufruire del servizio, oltre ad avere un’auto compatibile, è anche necessario scaricare l’app Amazon Key. L’app è stata lanciata a novembre e utilizza una fotocamera e un lucchetto “intelligente”, che permette ai membri Prime di ricevere le consegne nelle loro case, quando non presenti.

Per funzionare, Amazon Key In-Car, risale alla connessione Internet del veicolo in modo da aprire da remoto il bagagliaio e consegnare i pacchi. I corrieri di Amazon ricevono un accesso una tantum per aprire il bagagliaio e una volta effettuata la consegna, viene inviato un avviso al cliente.

L’opzione “consegna in auto” viene visualizzata al momento del pagamento, sul sito Amazon, e una volta scelta, viene indicata una finestra di consegna di circa quattro ore. Per poter permettere ai corrieri Amazon di effettuare la consegna, viene invitato il cliente a parcheggiare l’auto all’interno di due isolati dall’indirizzo indicato, in un luogo pubblico e accessibile.

In seguito, è necessario aggiungere colore, marca e modello di auto tramite l’app Amazon Key e l’addetto alle consegne potrà trovarla, grazie anche all’aiuto del GPS.

Per poter usufruire del servizio, i pacchetti non devono pesare più di 22 chilogrammi, superare le misure di 66 x 53 x 40 centimetri, non possono valere più di 1500 euro o non possono essere venduti da terze parti.

Per veder sbarcare il servizio in Italia e trovarci pacchi in consegna nel bagagliaio, dovremo attendere ancora un po’ e osservare queste prime fasi di test negli Stati Uniti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amazon consegnerà i pacchi direttamente nel bagagliaio della tua auto