5 cose da sapere su Liliane Bettencourt, la regina di L’Oréal

Dalle origini agli scandali: tutto quello che c'è da sapere su Liliane Bettencourt, la regina di L'Oréal

Chi era Liliane Bettencourt, la signora di L’Oréal? La creatrice del colosso cosmetico si è spenta il 21 settembre all’età di 94 anni, nella sua casa di Neuilly-sur-Seine, vicino Parigi, dopo aver fondato un’azienda da 44 miliardi di euro. Una vita avventurosa e ricca di mistero la sua, che l’ha portata a diventare la regina della cosmesi e ha guidare un impero.

Le origini – Classe 1922, Liliane era nata a Parigi ed era figlia del chimico Eugène Schueller. Quando aveva 14 anni iniziò a lavorare presso L’Auréale, il laboratorio in cui suo padre sperimentava la creazione di tinte da fare a casa per colorare i capelli. All’epoca era molto giovane, ma comprese da subito le potenzialità di quel business.

I soldi – A marzo la rivista americana Forbes l’aveva incoronata come la donna più ricca del mondo, ma Liliane Bettencourt non amava parlare di denaro e lo trovava estremamente volgare. “Ricca è una brutta espressione” diceva spesso la regina di L’Oréal.

La famiglia – Nel 1950 Liliane aveva sposato André Bettencourt, noto politico francese e si era stabilita nella magione di Neuilly-sur-Seine, in Francia. Dal matrimonio fra i due era nata Françoise, l’unica figlia, che oggi dirige l’azienda ed è sposata con Jean-Pierre Meyers.

Gli scandali privati – Nella vita di Liliane Bettencourt non sono mancati gli scandali. Nel 2010 la figlia di Madame L’Oréal accusò lo scrittore e fotografo Francois-Marie Banier, di aver approfittato della donna, facendosi regalare un miliardo di euro, fra immobili e denaro. L’uomo avrebbe ricevuto in dono anche un’isola alle Seychelles. La famiglia ebbe problemi anche con l’amministratore del patrimonio, Patrice de Maistre, che avrebbe ricevuto come regalo una barca a vela di 21 metri e oltre 5 milioni di euro.

Gli scandali politici – Fra gli scandali che la travolsero anche una presunta tangente da 150 mila euro versata a Nicolas Sarkozy per finanziare la sua campagna elettorale. Secondo i giudici, che in seguito assolsero l’ex presidente francese, il politico avrebbe sfruttato la debolezza psichica della donna per farsi dare dei soldi.

Liliane Bettencourt, la regina di L'Oréal

Fonte: Ansa

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963