Incentivi auto, tornano gli ecobonus con più risorse

Riattivata la piattaforma per fare richiesta degli ecobonus per l'acquisto di veicoli a basse emissioni

Con una nota di Invitalia viene reintrodotta la possibilità di accedere di nuovo, da oggi primo settembre, sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per la richiesta del contributo di acquisto su veicoli a basse emissioni di categoria M1.

Incentivi auto, tornano gli ecobonus

Le risorse a sostegno del settore automobilistico sono state integrate dal Decreto agosto con altri 500 milioni di euro, 410 come ulteriori incentivi per l’acquisto di veicoli sostenibili e 90 per l’installazione di di nuove colonnine di ricarica per auto elettriche.

Oltre al finanziamento di nuove risorse, il provvedimento ha introdotto la novità della suddivisione della fascia di emissioni CO2 61-110 g/km,  indicata nel decreto Rilancio, in due fasce di emissioni di CO2 comprese tra 61-90 g/km e 91-110 g/km.

Riguardo queste due nuove fasce l’ecobonus potrà essere richiesto su veicoli acquistati e immatricolati a partire dal 15 agosto 2020.

Chi rottama un’auto che ha più di 10 anni potrà godere di uno sconto massimo di 10mila euro sull’acquisto di un’auto elettrica, mentre le fasce superiori sono state leggermente ritoccate.

Soglie di sconto e modelli

Ecco i modelli auto che rientrano nell’ecobonus e i relativi incentivi:

  • auto elettriche, con emissioni di CO2 tra 0 e 20 g/km: 10mila euro di sconto con rottamazione, 6mila euro senza rottamazione
  • auto ibride plug-in, con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km: 6.500 euro con rottamazione, 3.500 euro senza rottamazione
  • auto ibride, con emissioni di CO2 tra 61 e 90 g/km: 3.750 euro con rottamazione, 2mila euro senza rottamazione
  • auto euro 6 a benzina e gasolio con emissioni di CO2 tra 91 e 110 g/km: 3.500 euro con rottamazione, 1.750 euro senza rottamazione.

Infrastrutture e colonnine di ricarica

Sono stati introdotti anche gli incentivi per le aziende e/o comuni che posizionano infrastrutture di ricarica.

  • infrastrutture e colonne (IeC) per le auto con emissioni da 0 a 60 g/km: 50 milioni di euro
  • IeC per auto 61-90 g/km: 150 milioni di euro
  • IeC per auto 91-110 g/km 100 milioni di euro.

Secondo le stime del Centro Studi UNRAE, però, il Governo sarebbe troppo ottimista. Degli oltre 410 milioni di euro oggi a disposizione, diverse decine di milioni potrebbero restare inutilizzate nella fascia tra 0 e 60 grammi, mentre quelli stanziati per le auto con maggiori emissioni potrebbero non essere sufficienti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Incentivi auto, tornano gli ecobonus con più risorse