Come risparmiare con la regola dei 2 km e dei 7 km

Con pochi accorgimenti è possibile risparmiare tempo e denaro, smettere di inquinare e soprattutto adottare abitudini più sane

Tra i tanti modi per risparmiare tempo e denaro, ce ne sono alcuni che portano anche benefici alla salute. Non tutti conoscono la regola dei 2 km e dei 7 km, che, dati alla mano, ha dimostrato di fare bene al portafogli e al corpo. Si tratta di una strategia che prevede l’uso di mezzi di trasporto green.

Quanto costa mantenere un’auto in Italia e quante ore perdiamo nel traffico

L’auto di proprietà comporta costi elevati che conosciamo bene. Non solo assicurazione, bollo (qui la guida al bollo non pagato) e, ovviamente, benzina o diesel. Bisogna mettere in conto anche gli interventi di manutenzione, i parcheggi a pagamento e, non ultima, la possibilità di prendere multe salate.

Secondo l’Istituto di ricerca Eurispes, possedere una macchina comporta costi fissi, mediamente, di 4.500 euro all’anno. Una bella cifra che può essere ridotta con alcuni accorgimenti.

E se i soldi non sono un problema, bisogna pensare invece a quanto tempo sprechiamo ogni giorno al volante. Lo sanno bene gli abitanti delle grandi città. Milano e Roma sono tra le città più congestionate in Europa, e si viaggia a soli 10 km/h a bordo dell’auto, con decine di ore perse all’anno in mezzo al traffico.

Senza considerare poi il tempo perso a cercare parcheggio, che porta con sé un grande quantitativo di stress e nervosismo, che alimentano cattive abitudini e peggiorano la qualità della vita.

Cos’è la regola dei 2 km e dei 7 km che fa risparmiare e fa bene alla salute

La soluzione potrebbe proprio essere adottare la regola dei 2 km e dei 7 km, talmente semplice da sembrare quasi una banalità, e che però abbatte notevolmente i costi e migliora la salute.

Se dobbiamo raggiungere destinazioni entro un raggio di 2 km da casa, o dal punto di partenza, il consiglio degli esperti è quello di andare a piedi. Dai 2 km ai 7 km, invece, meglio usare la bici, il monopattino o un altro mezzo di trasporto a emissioni zero.

Si tratta di un ottimo modo per risparmiare, visto l’aumento del costo del carburante, spiegato qui. Ma non solo. Secondo gli studi, infatti, camminare o usare la bicicletta permette di risparmiare in altri ambiti.

Ad esempio sulla spesa. Portare le buste a casa a piedi costringe infatti ad acquistare solo l’essenziale. Ed è un’ottima alternativa ai costosi abbonamenti per la palestra.

E se proprio l’attività fisica causa forti allergie, è sempre possibile puntare su un’auto a basse emissioni approfittando degli ecobonus di cui vi parliamo qui. Acquistare e usare un’auto elettrica fa risparmiare, come riporta questo studio.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come risparmiare con la regola dei 2 km e dei 7 km