Sardegna, Capodoglio spiaggiato con chili di plastica nella pancia

Ritrovati circa 22 chili di plastica nello stomaco del cetaceo che giaceva sulla riva di Cala Romantica

Un capodoglio spiaggiato è stato ritrovato sulla riva di Cala Romantica, a Porto Cervo. Al suo interno un feto di circa 2 metri e 40 in via di decomposizione e diversi chili di plastica.

Una scena raccapricciante sulla spiaggia di Cala Romantica, a Porto Cervo. A dare l’annuncio, dopo la scoperta, è stato Luca Bittau della onlus SeaMe che si occupa di tutelare la risorsa marina. A sincerarsi di cosa contenesse al suo interno il capodoglio spiaggiato sono stati i veterinari dell’Istituto Zooprofilattico di Sassari e della Facoltà di Veterinaria di Padova.

Luca Bittau ha spiegato che all’interno del capodoglio sono stati trovati “tubi corrugati e anche dei sacchetti dove è ancora possibile leggere il codice a barre”. Lo stesso Bittau ha poi commentato così l’accaduto: “Siamo rimasti tutti un po’ sgomenti nel vedere tutta questa plastica dentro lo stomaco di questo animale. Sicuramente rappresenterà un monito per quello che noi stiamo facendo a questi animali, al nostro mare e a noi stessi. Adesso stiamo cercando di sensibilizzare gli enti pubblici del territorio della Gallura ad aiutarci a preservare ed esporre lo scheletro del cetaceo. Sarebbe l’opportunità, per tutto il territorio, di conoscere la sua storia e i problemi a cui la popolazione di capodogli e degli altri cetacei va incontro, e le minacce che rappresentano il grande problema delle plastiche che gli animali ingeriscono”.

La carcassa dell’animale, lungo circa 7 metri, è stata recuperata dai vigili de fuoco di Sassari che hanno risposto alla richiesta avanzata dalla capitaneria di Olbia. La sala operativa ha inviato la propria squadra e l’autogrù ad Olbia, per prelevare il cetaceo e toglierlo dal porto vecchio di Porto Cervo. Grazie all’aiuto di un autocarro proveniente da Sassari, il capodoglio è stato successivamente trasportato in un’area di deposito.

Stando a quanto emerso dopo tutti gli esami eseguiti, il capodoglio sarebbe morto per denutrizione. All’interno del suo stomaco sono stati ritrovati circa 22 chili di plastica, con piatti monouso, un tubo corrugato usato per gli impianti elettrici, le comuni buste per la spesa, grovigli di lenze, sacchi condominiali e anche il contenitore di un detersivo, oltre ad altri rifiuti abbandonati in mare.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sardegna, Capodoglio spiaggiato con chili di plastica nella panci...