Torna il vuoto a (buon) rendere. E il Pianeta ringrazia

Svolta green per la birra Ichnusa. Il marchio sardo decide di prendere a esempio le abitudini locali

Ottima iniziativa green per Ichnusa. Il noto marchio sardo produrrà delle birre con tappo verde, che avranno un impatto decisamente inferiore sull’ambiente.

La tutela dell’ambiente è un tema che dovrebbe essere caro a tutti, dal singolo cittadino alle aziende, fino ovviamente ai governi mondiali. Nel 2019 le scelte green non rappresentano però ancora la normalità, il che vuol dire che fanno particolarmente notizia. È il caso ad esempio della birra Ichnusa, che conquista i titoli dei giornali grazie alla sua ottima svolta verde.

Il noto marchio sardo ha deciso di rilanciare il vuoto a rendere, proponendo una nuova linea di bottiglie. Questa sarà ben contraddistinta da un tappo verde, che ne indicherà l’inserimento nell’iniziativa “Vuoto a buon rendere. Dal punto di vista estetico sarà presente anche un altro elemento, un messaggio per cliente e imprenditore, presente sul collarino: “Rispetto, riuso e impegno”.

Un’iniziativa di grande importanza, che può rappresentare un esempio per le altre grandi aziende italiane. La via da seguire per contribuire in parte ad aiutare il nostro ambiente è proprio questa. L’iniziativa infatti consentirà di riutilizzare la stessa bottiglia di birra per un periodo di tempo superiore ai 20 anni. Un periodo decisamente ampio, nel corso del quale una stessa bottiglia verrà ripetutamente riempita, consumata, svuotata, ripulita e restituita, per poi tornare in commercio. L’azienda ha spiegato d’aver tratto ispirazione da quella che è una pratica normale in Sardegna, che altrove è invece andata persa. Si è preferito dunque guardare all’ambito quotidiano, al singolo commerciante che si preoccupa per il verde che lo circonda, agendo di conseguenza. Da un punto di vista prettamente romantico invece, si mettono in commercio bottiglie destinate a far storia, a fronteggiare i decenni, passando di mano in mano, ascoltando i segreti dei clienti al tavolo o al bancone, addolcendone i pomeriggi o le notti.

Svariati i vantaggi connessi a questo processo, con una netta diminuzione delle emissioni necessarie per la fase di produzione. A ciò si aggiunge un tasso d’inquinamento inferiore, dovuto al costante trasporto del vetro, e infine si ottiene un vantaggio ecologico sulla produzione e lo smaltimenti dei rifiuti. Un processo rivolto principalmente a bar e ristoranti, anche se l’azienda ha preparato anche una linea in formati da 33 e 25 cl.

Birra Ichnusa Green

Birra Ichnusa Green – Fonte: birraichnusa.it

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Torna il vuoto a (buon) rendere. E il Pianeta ringrazia