Sapete che esistono le piante antizanzare? Ecco quali sono

Le piante antizanzare sono un rimedio ecologico ed efficace per tenere alla larga questi fastidiosi insetti. Prendete nota e acquistatele alla prima occasione.

Con le piante antizanzare potete dire addio a questi insetti senza far uso di spray e prodotti chimici, a tutto vantaggio nostro e dell’ambiente.

Quali piante antizanzare scegliere e come usarle
Le piante antizanzare più efficaci sono: citronella, catambra, verbena, erba gatta, rosmarino, catalpa, lavanda, calendula, geranio, basilico, menta, monarda. Queste piante emanano un odore non gradito alle zanzare, per questo motivo stanno alla larga dalle stanze dove queste piante si trovano. Se non avete spazio per le piante, sappiate che sono altrettanto efficaci gli oli essenziali da esse ricavati. Vengono venduti in erboristeria e negozi di prodotti naturali con anche le indicazioni per diffonderne l’aroma. Trovate inoltre in commercio delle pratiche candele di citronella, interessante alternativa se avete in previsione una cena all’aperto.

In casa, nel giardino o sul balcone?
Se decidete di coltivare delle piante antizanzare vi sarà utile sapere che la catambra va bene dentro e fuori casa. La citronella invece avendo un odore particolarmente forte è meglio che stia all’aperto. La lavanda è perfetta sia all’interno (sempre che ne amiate il profumo) sia sul balcone e tiene lontane anche le mosche. Grazie ai loro fiori colorati, sono ideali da tenere sul balcone in modo che ci sia anche un vantaggio estetico e decorativo, la monarda, la verbena e i gerani. L’erba gatta ha un aroma che ricorda la menta e in erboristeria (fatevi consigliare non tutti gli oli vanno bene per uso topico) si trova il suo olio essenziale da mettere sulla pelle come repellente; pare sia addirittura 10 volte più efficace dei prodotti antizanzare chimici. La catalpa è una pianta che può raggiungere anche i 5 metri è ideale per il giardino.

Sapete che esistono le piante antizanzare? Ecco quali sono
Sapete che esistono le piante antizanzare? Ecco quali sono