I piatti che si lavano da soli sono la soluzione che cercavi

I piatti e i bicchieri che si lavano da soli sono la soluzione che cercavate per cambiare la vostra vita in meglio

I piatti che si lavano da soli sono la soluzione che tutti cercavano.

Nessuno (ma proprio nessuno!) ama lavare i piatti e spesso questa operazione quotidiana diventa, in famiglia, motivo di litigi. Cosa succederebbe invece se piatti e bicchieri si pulissero da soli? Sembra un sogno, ma in realtà è un’invenzione che promette di rivoluzionare la vita domestica e non solo.

Le stoviglie autopulenti nascono da un’idea dello studio di design svedese Tomorrow Machine che ha creato, in collaborazione con Innventia, celebre società di ricerca, un prototipo di piatti che non hanno bisogno di essere lavati dopo l’uso. Hanna Billqvist e Anna Glansén, le proprietarie della società, sono specializzate nella realizzazione di packaging alimentari utilizzando nuove tecnologie in grado di rispettare l’ambiente. Per questo l’Associazione federale forestale svedese ha deciso di rivolgersi a loro per prendere parte al progetto Ekoportal 2035 chiedendo agli esperti dell’azienda di sviluppare alcuni prodotti a base di cellulosa.

Il team di specialisti ha realizzato piatti e tazze, progettando anche oggetti di plastica stampabili con la tecnologia 3D e un touch screen in nanocellulosa per scattare fotografie. I designer, studiando la materia, hanno scoperto che è dura come la ceramica, infrangibile in caso di cadute, ma soprattutto idrorepellente. Tramite un rivestimento idrofobico, creato con cera sciolta ad alta pressione e temperatura, gli oggetti sono in grado di respingere le molecole di liquidi.

I piatti e le tazze che si autopuliscono lasciano scivolare via le gocce d’acqua. Per pulire le stoviglie basta inclinarle leggermente, senza l’ausilio di acqua o detersivo. Si tratta di un’innovazione che potrebbe rivoluzionare l’esistenza di tante persone, non solo perché migliora la vita quotidiana, ma anche perché rispetta l’ambiente. Aiuterebbe infatti ad evitare un consumo di acqua ed energia, limitando l’inquinamento provocato dai detersivi.

“Questa tecnologia è stata sviluppata per essere il più sostenibile e priva di sostanze chimiche possibile” ha spiegato Hannah Billqvist. Attualmente i prototipi, realizzati da Kth, sono in attesa dell’approvazione, il materiale infatti dovrà ricevere il nullaosta per entrare in contatto con cibi e bevande.

I piatti autopulenti

I piatti autopulenti – Fonte: Facebook

I piatti che si lavano da soli sono la soluzione che cercavi