Idea Parigi: un terzo degli spazi verdi convertiti in orti urbani

Parigi è sempre più la città degli orti urbani. Con una serie di interventi, si sta infatti promuovendo la realizzazione di orti urbani nella capitale francese.

A volere Parigi sempre più verde è stato il sindaco Anne Hidalgo, eletto nel 2014. In tal senso nel 2016 è stata lanciata l’iniziativa Parisculteurs con l’obiettivo di ricoprire tetti e pareti dei palazzi con degli orti urbani.

L’idea è quella di arrivare ad avere 100 ettari di coltivazioni entro il 2020. Un terzo degli spazi verdi, facendo seguito a questo progetto, potrebbe essere trasformato in orto urbano.

Grazie a questa iniziativa i parigini possono decidere di diventare giardinieri del proprio quartiere, creare giardini e orti urbani coltivando piante, frutta, verdura o fiori.

Parigi si propone così di diventare una vera e propria città-giardino coinvolgendo in modo diretto i cittadini, che peraltro hanno accolto con entusiasmo l’idea. I progetti volti a rendere la città più verde devono anche essere attenti alla sostenibilità e all’ambiente. Per cui è scoraggiato l’uso di pesticidi e diserbanti. Chi desidera realizzare degli orti urbani sul suolo pubblico deve richiedere l’autorizzazione al Comune. Tali autorizzazioni hanno una durata di 3 anni con possibilità di rinnovo.

C’è da sperare che siano molte le città che prendano esempio da Parigi, anche in Italia, dove secondo le indagini della Coldiretti sei italiani su dieci (63%) dedicano parte del tempo libero alla coltivazione e alla cura di verdure e ortaggi. Se in passato erano soprattutto i più anziani a dedicarsi alla coltivazione dell’orto, oggi tale la passione ha contagiato anche i più giovani e chi non si è mai cimentato in questo tipo di attività. Gli italiani si dedicano al lavoro nell’orto e nei giardini in spazi privati, ma anche in quelli pubblici. Sempre secondo Coldiretto, mai come oggi, così tante aree verdi sono state destinate a orti pubblici nelle città capoluogo dove si è raggiunto il record di 3,3 milioni di metri quadri di terreno di proprietà comunale divisi in piccoli appezzamenti e adibiti alla coltivazione. C’è da sperare che gli spazi verdi e gli orti urbani crescano dal momento che concorrono a combattere le polveri sottili e gli inquinanti gassosi.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Idea Parigi: un terzo degli spazi verdi convertiti in orti urbani