Olimpiadi di Tokyo 2020, le medaglie saranno riciclate

Svelate le prossime medaglie olimpiche, dal Giappone una svolta ecologica

In questi giorni sono state presentate le medaglie olimpiche per Tokyo 2020, con una sorpresa che fa bene all’ambiente.

Le medaglie delle Olimpiadi di Tokyo 2020 saranno realizzate con materiali riciclati. Lo ha annunciato il Comitato Organizzatore dei Giochi e Paralimpici di Tokyo che in questi giorni le ha mostrate alla stampa e al pubblico. Le nuove medaglie sono opera del designer giapponese Junichi Kawanishi, che si è aggiudicato il concorso internazionale in una gara tra 400 progetti.

Le medaglie olimpiche saranno prodotte con i metalli riciclati ottenuti grazie a una campagna iniziata nel 2017, quando il Comitato Organizzatore lanciò in tutto il Paese la raccolta di vecchi dispositivi elettronici, il Tokyo 2020 Medal Project.

All’iniziativa hanno partecipato più di duemila negozi di elettronica e oltre mille scuole da tutto il Giappone. In questo periodo sono state raccolte circa 80mila tonnellate di dispositivi elettronici: smartphone, tablet, fotocamere digitali e altro. Dai metalli dei dispositivi elettronici verranno realizzate circa 5.000 medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, che saranno indossate dagli atleti durante le cerimonie di premiazione.

Il design ideato da Kawanishi vuole rappresentare il concetto che “per raggiungere la gloria, gli atleti devono lottare ogni giorno per la vittoria”, onorando le persone che lavorano duramente e promuovendo anche la diversità.

Non è la prima volta, comunque, che le medaglie olimpiche vengono prodotte da rifiuti riciclati. Era avvenuto anche per le Olimpiadi di Rio 2016, quando il 30% del metallo utilizzato per realizzarle era stato ricavato da rifiuti riciclati. A Tokyo fanno sul serio, anche la torcia olimpica, infatti, è prodotta per il 30% da materiali riciclati. Si tratta degli scarti di alluminio provenienti dagli alloggi temporanei costruiti dopo il terremoto dell’11 marzo 2011, che devastò ampie zone del Giappone a causa del terribile tsunami conseguente. La torcia olimpica è firmata da un altro designer giapponese, Tokujin Yoshioka.

Non finisce qui, anche i podi per le premiazioni saranno costruiti con prodotti riciclati, mentre le divise saranno realizzate riciclando bottiglie di plastica recuperate dai rifiuti. All’insegna dello slogan “Sii migliore, insieme, per il pianeta e le persone”, scelto dal Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, le Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno si annunciano come le più ecosostenibili di sempre.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olimpiadi di Tokyo 2020, le medaglie saranno riciclate