La nuova plastica sostenibile piace a PepsiCo

Tra le grandi multinazionali che scelgono strade più sostenibili, PepsiCo è forse quella più ambiziosa e i suoi obiettivi lo dimostrano

Sempre più plastica fa rima con biodegradabile e innovativo e anche le grandi multinazionali si stanno convertendo ad un uso della plastica consapevole.

PepsiCo è tra le aziende che si sono prefissate un obiettivo importante, considerando le grandi quantità di confezioni e bottiglie utilizzate. Entro il 2030, l’azienda ha deciso di raggiungere il 50% di plastica riciclata in tutta Europa, aumentando quindi l’utilizzo di materiali riciclati di quasi tre volte. La decisione segue la scia dettata dalla campagna lanciata dalla Commissione Europea, che incentiva l’utilizzo della plastica riciclata. In particolare, la Commissione ha lanciato impegni su base volontaria per arrivare ad usare nel mercato dell’Unione Europea almeno 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata per realizzare nuovi prodotti, entro il 2025.

La sfida di PepsiCo è seria e tutt’altro che semplice: coinvolgerà tutti i Paesi membri dell’Unione Europea e comprenderà tutti i brand di bevante del gruppo, in PET  il materiale più utilizzato per realizzare bottiglie di plastica. La rivoluzione toccherà quindi Pepsi, Pepsi MAX, 7Up, Tropicana e Naked e saranno incluse le società di proprietà e quelle in franchising.

L’obiettivo si inserisce in un progetto più grande, made in PepsiCo: Performance with Purpose. La totalità delle confezioni dovranno essere progettate in modo da essere riciclabili, compostabili o biodegradabili, al fine di ridurre l’impatto di carbonio, entro il 2025, in maniera significativa L’azienda non parte però dal nulla: la società infatti ha stimato che il 90% delle sue confezioni di bibite in tutto il mondo sia già riciclabile. In più, in Europa, PepsiCo utilizza da tempo plastica riciclata per uso alimentare (rPET): ha infatti inserito il 13% di rPET nelle sue attività del settore bevande in Europa nel 2017.

La società sta portando avanti numerosi progetti legati alla sostenibilità. Collabora infatti con diverse aziende per realizzare imballaggi sempre più ecologici e innovativi. E’ inoltre membro della New Plastics Economy, iniziativa della durata tre anni guidata dalla Fondazione Ellen MacArthur, che ha l’obiettivo di avviare un sistema di materie plastiche innovative ed ecologiche. Riciclare la plastica non è semplice e uno degli ostacoli maggiori è garantire che le bottiglie PET vengano poste nell’apposito sistema di riciclaggio e non vengano gettate  in modo da inquinare l’ambiente. Tra le iniziative portate avanti da PepsiCo, si inseriscono anche la sua partecipazione agli schemi di Responsabilità Estesa del Produttore in Europa (PER) e la sua collaborazione a programmi dedicati all’aumento delle percentuali di recupero della plastica, nonché a iniziative per educare gli utenti al riciclo.

La nuova plastica sostenibile piace a PepsiCo