Isola del Giglio bonificata dopo il naufragio della Concordia

Si è finalmente conclusa la bonifica dei fondali dell’Isola del Giglio dopo il naufragio della Costa Concordia.

Il naufragio della nave Costa Concordia ha provocato risvolti ambientali il cui impatto si è fatto sentire per anni. Solo ora infatti la bonifica dei fondali dell’Isola del Giglio è stata portata a termine.

Era la sera del 13 gennaio 2012 quando la Costa Concordia, partita da Civitavecchia per una una crociera nel Mediterraneo con scali previsti a Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Cagliari e Palermo, è naufragata nei pressi dell’Isola del Giglio, in provincia di Grosseto. L’incidente è stato provocato dall’impatto con una formazione rocciosa che ha causato un grosso squarcio nello scafo. La falla di ben 70 metri portò al parziale affondamento della nave e alla morte di 32 persone, mentre i feriti furono centinaia. Sulla nave viaggiavano 3.216 passeggeri e 1.013 membri dell’equipaggio.

Il tragico errore nella manovra che ha portato all’impatto della Concordia con gli scogli delle Scole è stato imputato all’allora comandante, Francesco Schettino, condannato in Cassazione a 16 anni di carcere.

Lo smantellamento della Concordia è durato tre anni: la nave, che si era inclinata a Punta Gabbianara, è stata dapprima ruotata, poi sollevata e infine condotta al porto di Genova. Dopo 22 mesi, quel che restava della nave è stato demolito e i materiali recuperabili sono stati recuperati all’80%.

Sono stati più lunghi i tempi invece per il ripristino dei fondali marini dove avvenne il naufragio. Il termine delle operazioni di bonifica è stato annunciato dalla società Micoperi di Ravenna, incaricata dei lavori, il 7 maggio 2018, a sei anni esatti dalla costituzione del consorzio Titan-Micoperi, fondato proprio allo scopo di ripulire i fondali dove si incagliò la Costa Concordia. L’intervento aveva avuto una battuta d’arresto a dicembre, provocando lo slittamento della fine prevista per il gennaio del 2018. Fortunatamente i lavori sono poi ripresi in tempi brevi arrivando così alla conclusione a maggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Isola del Giglio bonificata dopo il naufragio della Concordia