Come produrre 900 litri di carburante da una tonnellata di rifiuti

Ecco come sarà possibile trasformare la plastica in carburante senza rischio di emissioni dannose per l’ecosistema

È possibile produrre carburante dalla plastica? Grazie alle nuove tecnologie è ciò che sta per accadere, anche in Italia.

Sin dagli anni ’70 si è provato a trovare il modo di trasformare la plastica in carburante. Non solo per abbattere i costi elevati del petrolio – che raggiunge livelli sempre più alti – ma anche per limitare le emissioni di CO2 nell’aria. Che, come tutti sanno, è uno dei problemi più gravi dei nostri tempi, che sta danneggiando in modo irreparabile l’ecosistema in cui viviamo. La Grt Group però, un’azienda italiana che ha sede in Svizzera, sembra aver trovato la soluzione al problema. Tramite la pirolisi, è stato individuato un modo per trasformare la plastica in carburante tramite impianti poco ingombranti e a zero emissioni dirette. Lo ha detto Luca Dal Fabbro, amministratore delegato della società a Repubblica.

Che cos’è la pirolisi? Si tratta di un processo mediante il quale si rompono le catene molecolari che rendono la plastica rigida. Dato che questo avviene in assenza di ossigeno, non ci sono emissioni con questo procedimento. In Italia non è stato ancora avviato questo esperimento, ma ci sono già aziende funzionati nel resto d’Europa, negli Stati Uniti, in America Latina e Asia. L’obiettivo è di aprirle per il 2019.

«Ogni impianto di questo tipo consente di mettere al sicuro, evitando che finisca nel Mediterraneo, l’equivalente di un camion pieno di plastica al giorno – ha spiegato Dal Fabbro a Repubblica – Con quattro impianti da 5 mila tonnellate si eviterebbero le emissioni di CO2 prodotte da 6 mila persone residenti in Italia. E si potrebbe fare a meno di una discarica grande 28 ettari, cioè 40 campi da calcio. Calcolando che nel nostro Paese si raccolgono facilmente circa 150 mila tonnellate di plastica l’anno, si potrebbe realizzare rapidamente un centinaio di impianti di questo tipo».

Lo smaltimento della plastica è un problema molto serio non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo. Questo materiale anche abbastanza recente è consumato in grosse quantità dalle persone che abitano il pianeta: non è un caso che negli ultimi anni si stia cercando di sostituirla con altri tipi di materiale.

Come produrre 900 litri di carburante da una tonnellata di rifiut...