Case in legno, la scelta giusta per un’edilizia sostenibile

C’è sempre più richiesta per le case costruite in legno e potrebbe anche essere il materiale perfetto per realizzare uffici e scuole sostenibili.

Negli ultimi anni è tornato in auge nell’edilizia un materiale antichissimo: il legno. I vantaggi non mancano e potrebbe essere usato anche in ambito pubblico, oltre che in quello privato.

Sempre più case in legno in Italia
Un materiale antico che sta diventando decisamente moderno, stiamo parlando del legno e della riscoperta che lo ha visto protagonista recentemente. Sempre più persone in Italia scelgono il legno per costruire la propria casa e il Bel Paese è fra i primi stati europei per la produzione di prefabbricati in legno. L’aumento della domanda ha fatto calare i prezzi che oggi si attestano attorno ai 1100-1500 euro al metro quadrato. Quanto ai tempi, le case in legno sono pronte in qualche settimana o in massimo 6 mesi, a seconda delle richieste.

Vantaggi delle case in legno
Una casa di legno comporta una considerevole riduzione dei costi energetici in quanto è un isolante naturale. I vantaggi sono anche ambientali, sempre che si segua una strategia di tagli intelligenti e mirati. L’Italia infatti è ricca di foreste e tagli che rispettano il ciclo delle piante contribuiscono a migliorare le foreste. Quindi se fatto con criterio il taglio permette di tenere in ordine alcune aree boscose e dall’altra di avere del legno per l’edilizia.

Sicure ed esteticamente belle
Se pensando alle case di legno vi vengono in mente le baite di montagna, vi state sbagliando, esternamente assomigliano a quelle in calcestruzzo, a meno che non si decida di non ricoprire il legno con altri materiali edili, ma si tratta di una scelta. Quanto alle obiezioni circa la sicurezza, la verità è che si tratta di costruzioni resistenti e meno pericolose di quelle in calce. Per questi motivi il legno si presta ad essere usato non solo per case private, ma anche per uffici, scuole ed edifici pubblici.

Case in legno, la scelta giusta per un’edilizia sostenibile