Cambiamenti climatici, Bill Gates lancia il suo manifesto “green”

Il manifesto "green" di Bill Gates comparso sulle pagine del Financial Times in concomitanza con l'uscita nelle librerie del suo libro sul tema "Clima - Come evitare un disastro"

Come posso dare il mio contributo per contrastare il cambiamento climatico? Si apre con questa domanda il manifesto “green” di Bill Gates comparso sulle pagine del Financial Times in concomitanza con l’uscita nelle librerie del suo libro sul tema “Clima – Come evitare un disastro”.

Una domanda a cui non è facile dare una risposta. “Sfortunatamente, anche i più impegnati sostenitori del cambiamento climatico hanno faticato a trovare risposte soddisfacenti a questa domanda”, riconosce anche il fondatore di Microsoft che sottolinea, però, come gli operatori del settore economico – Ceo e investitori in primo luogo – possono avere un impatto sul dossier della transizione energetica: “Evitare un disastro climatico richiede un modo diverso di fare affari, il coraggio di assumersi rischi che molti CEO non sono abituati a correre e che gli investitori non sono abituati a ricompensare”.

In primo luogo Bill Gates individua un parametro per classificare le varie aree di intervento, un premio, che è il risultato della differenza tra il costo di non emettere e quello di emettere gas climalteranti per fornire un determinato prodotto o servizio in quei settori dove sono maggiormente utilizzati i combustibili fossili.

Bill Gates, utilizza quindi questo “Green Premium” per stabilire cosa è già oggi anche economicamente sostenibile, grazie a soluzioni a zero emissioni, e cosa non lo è e che quindi va migliorato (o inventato). Per il filantropo americano è proprio dove il gap è maggiore che dovrebbe andare il maggiore impegno delle aziende e dei governi. Il discorso è sempre una questione di economie di scala: il successo dei combustibili fossili – la relativa facilità di reperirli, trasportarli, acquistarli e la loro efficienza – è stata costruita nel tempo grazie a investimenti, innovazioni e politiche favorevoli. Le stesse cose che chiede per le energie rinnovabili.

Nel suo manifesto green Bill Gates individua sostanzialmente tre problematiche di cui tenere conto di quando si guarda il tema della lotta al cambiamento climatico da un punto di vista economico. Innanzitutto, la consapevolezza che le emissioni non vanno diminuite, ma azzerate: “Pensate al clima come a una vasca da bagno che si sta lentamente riempiendo d’acqua. Anche se rallentiamo il flusso dell’acqua fino a farla scorrere, la vasca alla fine si riempirà e l’acqua si riverserà su tutto il pavimento. Per fermare l’innalzamento delle temperature ed evitare un disastro, dobbiamo chiudere completamente il rubinetto: dobbiamo arrivare a zero emissioni di gas serra”.

Il secondo è la portata del problema, la quale richiede un impegno enorme da parte degli operatori che operano su scala mondiale: governi, associazioni no-profit e aziende. Il terzo è che spesso questi operatori si adoperano in azioni che sembrano utili sulla carta ma che poi non lo sono nella realtà in maniera risolutiva (un esempio, il rimboschimento).

Da questa ultima osservazione, Bill Gates elabora la necessità di individuare le aree di intervento, un appello che sulla testa economica londinese è rivolta direttamente alle aziende. Il primo punto, come anticipato, riguarda proprio la scelta dei settori su cui intervenire: la preferenza che dovrebbe andare a quei settori dove il “Green Premium” è maggiore.

Il secondo punto sono gli acquisti delle stesse aziende da orientare verso prodotti e servizi sostenibili, allargandone così il mercato, con tutte le conseguenze a cascata su costi e prezzi. Alle aziende Bill Gates sottolinea infine l’importanza degli investimenti in ricerca e sviluppo e del sostegno alle politiche “green” dei governi.

“Persone in tutto il mondo di ogni ceto sociale vogliono fare qualcosa di significativo al riguardo. Ora, dopo anni di incertezza, stiamo finalmente vedendo quale sia l’azione significativa per i leader aziendali. È avere il coraggio di correre dei rischi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cambiamenti climatici, Bill Gates lancia il suo manifesto “green...