Aperto il parco eolico offshore più grande del mondo: è due volte Milano

Si trova al largo delle coste inglesi: è entrato in funzione il parco eolico più grande al mondo

Potrebbe forse essere la fine del carbone, inteso come materiale utilizzato per la produzione di energia elettrica, ma anche dello stesso nucleare.

Quello che si sta verificando negli ultimi anni, è un progressivo incremento per quanto riguarda la produzione di parchi eolici. Il vento come energia pulita in grado di generare elettricità, rappresenta infatti un traguardo importante a livello mondiale e al quale si sta cercando sempre più di avvicinarsi.

Non solo il vento, ma anche il sole è una fonte di energia rinnovabile pulita offerta direttamente dalla natura. La loro peculiarità consiste nell’essere delle risorse inesauribili e che possono essere riutilizzate grazie alla capacità di autorigenerazione della stessa fonte di energia.

E dopo i primi due parchi eolici offshore senza incentivi che saranno in funzione in Olanda entro il 2022 e altri tre parchi non incentivati che verranno realizzati in Germania, arriva ora il parco eolico offshore più grande al mondo. Si trova al largo delle coste inglesi ed è una vera centrale elettrica in grado di sfruttare la potenza delle raffiche di vento – che in questa zona – arrivano fino a 120 chilometri orari.

La centrale Hornsea One, realizzata dal colosso danese Ørsted, anche se non è stata ancora del tutto completata, è già entrata in funzione. Al momento fornisce 7 megawatt di energia, ma una volta a pieno regime, potrà raggiungere 1,2 gigawatt.

Il parco eolico, che si trova a 120 miglia dal porto di Hull, ricopre una superficie che equivale il doppio di quella della città di Milano e una volta completato – nel 2020 – sarà in assoluto il più grande del mondo.

L’Hornsea One possiede infatti ben 174 turbine con pale lunghe 154 metri ed è il primo dei quattro campi eolici già appaltati e che si troveranno in una posizione adiacente. Messi insieme potranno raggiungere anche 8 gigawatt, ovvero l’equivalente di otto centrali nucleari, con una differenza notevole. La sola potenza del vento, se sfruttata nella giusta modalità – quindi con turbine di questa portata – può generare enormi quantità di energia elettrica. Si tratta di un grande passo in avanti per l’uomo, che così facendo salvaguarda l’ambiente in cui vive in un momento storico in cui cambiamenti climatici e inquinamento, sono diventati un allarme di portata mondiale.

Aperto il parco eolico offshore più grande del mondo: è due volte&nb...