Annaffiare le piante senza sprecare acqua? Ecco come fare

Avete delle piante e volete evitare sprechi di acqua mentre le annaffiate? Basta un po’ di attenzione e riuscirete nel vostro intento.

Tutte le volte che dovete annaffiare le vostre piante vi chiedete come sprecare il meno possibile l’acqua? Questi 5 consigli fanno al caso vostro.

Innaffiare con l’acqua usata in cucina
Quando capita che il rubinetto perde, raccogliete l’acqua e usatela per bagnare le piante. Se poi cuocete il riso, la pasta o altri cereali senza salare l’acqua, usate l’acqua di cottura, una volta raffreddata, per annaffiare le piante. Idem con l’acqua che usate per lavare l’insalata, la frutta o le verdure.

Contenitori per raccogliere l’acqua piovana
Raccogliete l’acqua piovana posizionando in posti strategici (ad esempio le grondaie, ma anche in giardino o sul balcone) dei contenitori, sarà utilissima per quando vorrete bagnare le piante. Comprate le bacinelle con un certo anticipo e tenetele a portata di mano, così alla prima pioggia avrete già tutto quel che serve.

Sistema di irrigazione anti spreco
Anche la scelta di un sistema di irrigazione automatico in grado di distribuire con intelligenza l’acqua e utilizzarne solo lo stretto necessario è un’ottima soluzione anti spreco. Quello di distribuire l’acqua accuratamente e non esagerare nel bagnare le piante sono peraltro regole da tenere ben presente anche quando si annaffia a mano.

Tenere il terreno umido
Pensateci: se il terreno è umido lo si può bagnare meno e quindi si può risparmiare dell’acqua, bene prezioso, che va usato sempre con parsimonia. Per mantenere umido a lungo il terreno in cui sono coltivate le piante in giardino ricoprite la terra con erba, fieno, paglia o foglie, in questo modo l’acqua evaporerà più lentamente e ci sarà bisogno di innaffiare.

Annaffiare al mattino
Inutile bagnare le piante quando il terreno è caldo, il risultato sarà solo che l’acqua evaporerà rapidamente. Il momento migliore per innaffiare è il mattino, quando ancora fa fresco e le temperature non sono alte. Ciò vale a maggior ragione in estate visto che la terra con il passare delle ore si riscalda per via del sole e riscaldandosi tende a far evaporare più velocemente l’acqua.

Annaffiare le piante senza sprecare acqua? Ecco come fare