Andare in ufficio in bicicletta: perché fa bene alla salute

Avete mai considerato la possibilità di andare in bici in ufficio? Approfittate della primavera per mettervi in sella ad una due ruote: ne guadagnerete in salute e felicità

Andare in bici in ufficio è una buona abitudine che sta ormai prendendo piede anche in Italia. Appena le giornate si allungano e l’inverno lascia spazio alle tiepide giornate primaverili vale la pena investire in una bicicletta e farsi delle sane pedalate. Il tempo trascorso all’aria aperta infatti non solo ci aiuta a liberare la mente dopo diverse ore seduti ad una scrivania, ma può essere anche un ottimo antidoto contro la sedentarietà e gli effetti collaterali che essa comporta. Per non parlare dei benefici sulla linea.

Chiunque abbia trascorso almeno 10 minuti intrappolato nel traffico sa bene che spesso il tragitto che porta al luogo di lavoro può tramutarsi in un vero e proprio incubo: si accumula stress e si perdono tempo ed energie spendibili in attività sicuramente più piacevoli e salutari. Secondo i ricercatori statunitensi della Brown University, 60 minuti spesi su un veicolo a motore sono associati ad un decremento del 6% di attività legate al mantenimento della nostra salute, ossia il sonno, l’attività fisica e l’alimentazione, i medesimi fattori che giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione di malattie come diabete, obesità e patologie cardiovascolari.

Va da sé dunque che se il tempo impiegato per andare al lavoro lo spendiamo in sella ad una bicicletta, ne guadagniamo tutto in salute ed è un modo virtuoso per dedicarsi all’attività fisica giornaliera senza doversi poi ritagliare uno spazio apposta fra i mille impegni della giornata. Con solo circa mezz’ora di pedalata al giorno, ad esempio, si superano abbondantemente i 150 minuti di moderata attività fisica raccomandati dall’American Heart Association per mantenersi in salute.

Come cominciare allora? Non è così difficile: messa da parte pigrizia e paura (statisticamente si muore di più per le malattie legate alla sedentarietà che per gli incidenti stradali), funziona tutto come quando si era piccoli. Poche cose e basilari: bicicletta solida, casco e borsa. Se il tragitto verso l’ufficio e viceversa si fa con l’alba o col tramonto meglio munirsi di faretti e fanale posteriore, oltre al casco e al giubbotto o alle bretelle retro-riflettenti. Per quanto concerne invece abiti ed eventuali accessori, infine, si va in base alle proprie esigenze e preferenze personali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Andare in ufficio in bicicletta: perché fa bene alla salute