Acqua potabile dall’acqua del mare: molti i test già in corso

Una risposta alla crisi idrica mondiale potrebbe essere la trasformazione dell’acqua marina in acqua potabili con speciali tubi di carbonio.

Gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory e i ricercatori della Northeastern University hanno ideato dei tubi di carbonio così sottili da separare il sale dall’acqua del mare.

I nanotubi realizzati dai ricercatori sono di carbonio e per darvi un’idea di quanto sono sottili, basta pensare che sono 50.000 volte più fini di un capello, davvero impossibile da immaginare, il loro diametro è infatti di 0,8 nanometri. La loro conformazione con superfici lisce, ma permeabili e moderatamente porose permette loro di imprigionare gli ioni di sale più grandi.

Vi erano stati altri esperimenti svolti con nanotubi di dimensioni leggermente superiori ma non riuscivano a separare efficacemente il sale dall’acqua, ora si ripongono grandi speranze in questi nuovi microscopici nanotubi.

Questo non è il primo e non è l’unico test fatto per rendere potabile l’acqua del mare. Una recente ricerca condotta dall’Università di Manchester ha messo in luce come l’ossido di grafene, possa essere estremamente utile in tal senso.

Nello stesso senso va la ricerca condotta dagli scienziati del Politecnico di Torino in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology, che ha indagato la possibilità di dissalare l’acqua marina con un processo a osmosi inversa, utilizzando delle membrane in materiali porosi in grado di trattenere le particelle di sale al passaggio dell’acqua di mare.

L’indagine dei ricercatori del Center for Nanotechnology Enabled Water Treatment della Rice University, invece si è focalizzata sulla realizzazione di un impianto di dissalazione off-grid, dove l’energia solare verrà usata per riscaldare l’acqua che verrà poi trasformata.

A tal proposito, va ricordato l’Eliodomestico, il distillatore solare ideato dal designer italiano Gabriele Diamanti, che funziona senza filtri e senza elettricità, consentendo dunque di risparmiare energia e in grado di produrre 5 litri di acqua potabile al giorno.

Acqua potabile dall’acqua del mare: molti i test già in corso
Acqua potabile dall’acqua del mare: molti i test già in co...