Sconto affitti dl Ristori: come funziona e destinatari

Dl ristori, ok a sconto affitti: gli emendamenti al testo approvato al Senato

Dopo l’approvazione da parte delle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, il testo (comprensivo di emendamenti) della conversione in legge dei dl Ristori si prepara ad arrivare in Aula. Tra le novità in attesa di approvazione, che dovrebbe arrivare tra lunedì 14 dicembre e martedì 15 dicembre, lo sconto sugli affitti destinato a proprietari e affittuari. Vediamo di cosa si tratta.

Sconto sugli affitti: come funziona

Con i dl Ristori il Governo è intenzionato a riconoscere un rimborso ai proprietari che applicano lo sconto sul canone di affitto ai propri affittuari. Nello specifico, si tratta di un contributo che lo Stato ha intenzione di riconoscere a chi ha applicato una riduzione del canone pari al 50% (fino a un massimo di 1.200 euro l’anno) per le case di proprietà che ha affittato a terzi.

Con il prolungamento dello stato di emergenza sanitaria, le nuove restrizioni anti-Covid e l’annunciata terza ondata, dunque, l’Esecutivo ha pensato a misure specifiche volte a contrastare la crisi economica scatenata dalla pandemia, cercando di andare incontro a famiglie e singoli contribuenti, “premiando” anche chi rende tutto questo possibile.

Sconto affitti: istituito fondo di 50 milioni di euro

La misura approvata dal Governo, oltre al rimborso dello sconto affitti ai proprietari degli immobili, prevede anche l’istituzione nel 2021 di un fondo di 50 milioni di euro da destinare alla “sostenibilità del pagamento degli affitti di unità immobiliari residenziali” nelle zone ad “alta tensione abitativa” e solo per chi non è in cedolare secca.

La platea dei beneficiari è limitata, poiché le risorse stanziate consentono al momento di agire delimitando un preciso gruppo di destinatari (la misura infatti – come già anticipato – sarà valida solo nelle città ad alta tensione abitativa e solo per chi non è in cedolare secca).

Si tratta di una “norma sperimentale“, come l’ha definita Daniele Pesco (M5S), presidente della commissione Bilancio del Senato, “per andare incontro alle esigenze di chi è in locazione e magari sta affrontando mille difficoltà la norma permette una riduzione del canone limitando l’onere per il proprietario”. Lo stesso Pesco, in un post su Facebook, ha poi fatto sapere: “Se funzionerà bene mi impegno fin da ora per cercare di estenderla ad una platea più ampia”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sconto affitti dl Ristori: come funziona e destinatari