Premio alla nascita, le nuove istruzioni Inps: a chi spetta il bonus di 800 euro

Bonus 800 euro ai neo genitori: le nuove indicazioni Inps per presentare domanda

Nuove istruzioni Inps sono state fornite in merito alla presentazione della domanda per il “Premio alla nascita” (anche conosciuto come “Premio natalità”), un bonus di 800 euro, che può essere richiesto dai neo genitori, in caso di nascita, adozione o affidamento di un minore.

Premio alla nascita, chi può ottenere il bonus di 800 euro: requisiti richiesti

Il premio alla natalità è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri che hanno residenza in Italia oppure cittadinanza italiana o comunitaria. Alle cittadine non comunitarie è invece richiesto il possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE, a meno che non sia stato riconosciuto loro lo status di rifugiato politico e di protezione sussidiaria che, in questo caso, le equipara alle cittadine italiane (secondo quanto disposto dall’art. 27 del Decreto Legislativo n. 251/2007).

Il bonus di 800 euro può essere richiesto:

  • al compimento del 7° mese di gravidanza;
  • al parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;
  • in caso di adozione o affidamento preadottivo del minore, sia nazionale che internazionale.

Il beneficio è concesso solitamente in un’unica soluzione, per evento (gravidanza o parto, adozione o affidamento), a prescindere dai figli nati o adottati/affidati contestualmente.

Premio alla natalità: come presentare domanda

Il premio alla nascita è corrisposto su richiesta della madre (avente diritto) all’Inps. La domanda va presentata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza e va corredata della certificazione sanitaria rilasciata dal medico specialista, attestante la data presunta del parto. Se la domanda del premio è presentata in relazione al parto, la madre dovrà autocertificare nella domanda la data del parto e le generalità del bambino.

In caso di adozione/o affidamento preadottivo la richiedente è tenuta ad allegare alla richiesta il provvedimento giudiziario (sentenza definitiva di adozione o provvedimento di affidamento preadottivo), specificando la sezione del tribunale, la data di deposito in cancelleria ed il relativo numero identificati, in modo da consentire all’Inps il reperimento del provvedimento stesso presso l’Amministrazione che lo detiene.

Inoltre, se la domanda è presentata dalla cittadina non comunitaria, se la richiedente non allega alla richiesta Inps una copia di uno dei titoli di soggiorno utili per accedere al bonus, la stessa sarà tenuta a riportare nella domanda gli elementi identificativi che consentano la verifica del titolo di soggiorno (tipologia del titolo, numero titolo, Questura che lo ha rilasciato).

Bonus nascita 800 euro: le nuove istruzioni Inps per il premio natalità

In merito al premio natalità, con il messaggio n. 4252 del 13 novembre 2020, l’Inps recentemente ha fornito ulteriori istruzioni sulle modalità di presentazione della domanda nei casi di gravidanze, adozioni o affidamento plurimi.

In particolare, l’Istituto ha specificato che, in caso di gravidanza gemellare, la richiedente può presentare domanda:

  • al compimento del settimo mese e, qualora la domanda venisse accolta, ottenere una sola quota di 800 euro, mentre le altre quote dello stesso importo potranno essere erogate, per ciascun figlio, a seguito della seconda domanda che l’interessata dovrà presentare a parto avvenuto;
  • a parto avvenuto, con un’unica istanza, ricevendo tante quote da 800 euro quanti sono i gemelli in caso di accettazione della domanda.

Nel caso di affidamento o adozione plurimi, invece, l’Inps ha chiarito che rimane possibile presentare un’unica domanda con le informazioni di tutti i minorenni adottati o affidati oppure presentare una domanda per ogni minorenne adottato o affidato. In presenza dei requisiti, alla richiedente spettano tante quote da 800 euro quanti sono i minorenni adottati o affidati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Premio alla nascita, le nuove istruzioni Inps: a chi spetta il bonus d...